Approvata con 395 sì, 7 no e 14 astenuti la legge di riforma dell’ordinamento professionale forense che adesso torna in Senato per l’esame finale. Tra le principali novità, l'inserimento delle attività di consulenza e assistenza legale stragiudiziale tra le attività riservate in esclusiva agli avvocati, l'introduzione del principio di libera determinazione tra le parti, il divieto del patto di quota-lite e le nuove modalità per tirocinio e procedimento disciplinare. Approfondisci

Redazione Online
Siamo noi, quelli che ogni giorno scovano e scrivono forsennatamente notizie di diritti e partecipazione. Non solo le nostre, perché la cittadinanza attiva è bella perché è varia. Età media: 33 anni, provenienza disparata....

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.