La legge Pinto (n.89/01), che dà diritto ad un’equa riparazione per la lungaggine processuale, è stata modificata in seguito alla conversione in legge del Decreto Sviluppo. Si parla di razionalizzazione ma, in realtà, sembra che le modifiche apportate vadano tutte in un’unica direzione: limitare quanto più possibile le richieste di indennizzo da parte dei cittadini perché lo Stato non ce la fa a pagare. Il debito Pinto pesa…ma i cittadini, chi li risarcisce? Leggi di più

Redazione Online
Siamo noi, quelli che ogni giorno scovano e scrivono forsennatamente notizie di diritti e partecipazione. Non solo le nostre, perché la cittadinanza attiva è bella perché è varia. Età media: 33 anni, provenienza disparata....

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.