Modificata dal “Decreto Sviluppo” (D.l. n. 83 del 2012, convertito in legge n. 134/12), la legge Pinto – quella che prevede il diritto ad un’equa riparazione per la violazione del termine di ragionevole durata del processo – è al vaglio, doppio, della Consulta. Le Corti d'appello di Bari e di Reggio Calabria hanno infatti sollevato, con due ordinanze, dubbi di legittimità costituzionale su alcune delle novità introdotte. Per saperne di più

Redazione Online
Siamo noi, quelli che ogni giorno scovano e scrivono forsennatamente notizie di diritti e partecipazione. Non solo le nostre, perché la cittadinanza attiva è bella perché è varia. Età media: 33 anni, provenienza disparata....

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.