Quando si parla di “mediazione delegata” non si fa riferimento ad un semplice invito che il Giudice rivolge alle parti in causa di esperire un tentativo di conciliazione, ma si tratta di un vero e proprio obbligo che non lascia possibilità di scelta. Anche in questo caso dunque, la mediazione diventa condizione di procedibilità ed è destinata ad operare sia in primo grado che in grado di appello, come chiarito dalla recente ordinanza del Tribunale di Milano. Approfondisci

Valentina Ceccarelli
Classe '78, romana e romanista doc. Laureata in Giurisprudenza, è a Cittadinanzattiva dal 2009. Impegnata nella tutela dei diritti dei cittadini, è consulente del Pit Unico e si occupa delle tematiche di Giustizia per la newsletter. Appassionata di libri, cucina e danza orientale, è convinta che il mondo non si possa cambiare restando seduti.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.