A Napoli, i fascicoli degli uffici giudiziari anteriori al 2009 sono conservati in affitto in un deposito a Scanzano, in provincia di Perugia. Una follia organizzativa, perché i fascicoli viaggiano avanti e indietro per quasi 600 km, perché in una città come Napoli sembra non esistere uno spazio idoneo per conservarli. Questo sistema, oltre i costi per l'amministrazione pubblica, provoca ritardi nei procedimenti giudiziari, con grande disagio per i cittadini che vedono rinviare le proprie udienze. Ma è un’illusione pensare di utilizzare i 300 immobili confiscati alla camorra per risolvere il problema? Guarda il servizio di Report

Valentina Ceccarelli
Classe '78, romana e romanista doc. Laureata in Giurisprudenza, è a Cittadinanzattiva dal 2009. Impegnata nella tutela dei diritti dei cittadini, è consulente del Pit Unico e si occupa delle tematiche di Giustizia per la newsletter. Appassionata di libri, cucina e danza orientale, è convinta che il mondo non si possa cambiare restando seduti.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.