stepchild si

E’ arrivato il primo ok alla c.d. “stepchild adoption”, ovverosia alla adozione dei figli da parte del convivente: si tratta del primo caso in Italia. Il Tribunale dei Minori di Roma ha infatti trattato e giudicato positivamente l'adozione di due bambine da parte della compagna della madre: la novità è che ciascuna delle due donne era contemporaneamente madre biologica di una bambina e chiedeva l’adozione dell’altra.

Una sentenza abbastanza “rivoluzionaria”, considerato l’acceso dibattito politico e sociale che caratterizza il testo sulle Unioni civili. In realtà, il Governo ha posto la questione di fiducia sul maxiemendamento interamente sostitutivo del Ddl, in cui sparisce la stepchild adoption che sarà probabilmente introdotta in un apposito disegno di legge sulle adozioni. Approfondisci: http://www.vita.it/it/article/2016/03/02/a-roma-via-libera-alla-prima-stepchild-adoption-incrociata/138489/

Valentina Ceccarelli
Classe '78, romana e romanista doc. Laureata in Giurisprudenza, è a Cittadinanzattiva dal 2009. Impegnata nella tutela dei diritti dei cittadini, è consulente del Pit Unico e si occupa delle tematiche di Giustizia per la newsletter. Appassionata di libri, cucina e danza orientale, è convinta che il mondo non si possa cambiare restando seduti.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.