L'Escherichia coli, investito recentemente da un vorticoso boom mediatico, non è che un microrganismo presente sia nell'intestino umano che in quello degli animali a sangue caldo spesso in forma non patogena, e quindi innocuo. Il focolaio esploso in Germania è stato invece provocato da un particolare ceppo classificato come entero-emorragico (VTEC), in grado di produrre tossine che danneggiano gravemente il sangue e i reni. Leggi la scheda di approfondimento. Visita i siti: www.iss.it, www.salute.gov.it

Redazione Online
Siamo noi, quelli che ogni giorno scovano e scrivono forsennatamente notizie di diritti e partecipazione. Non solo le nostre, perché la cittadinanza attiva è bella perché è varia. Età media: 33 anni, provenienza disparata....

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.