umanizzazione cure alesini

"Sembra assurdo che i servizi nati per l’uomo debbano essere ricondotti ad una dimensione umana, e che sia necessario rimettere gli uomini e le donne al centro del sistema sanitario".
Questo lo spirito con cui il Bando Andrea Alesini, da tredici edizioni, premia le Buone Pratiche sull’umanizzazione delle cure in Sanità. Fino al 12 febbraio, organizzazioni sanitarie pubbliche e private possono concorrere presentando esperienze concrete, svolte nel 2017 o in corso, con l’obiettivo di migliorare la qualità di vita di pazienti e familiari, rendere i servizi socio sanitari "a misura di cittadino".

Il Bando per il Premio Buone Pratiche Andrea Alesini intende premiare e diffondere tutti quei progetti che hanno ad oggetto l’umanizzazione delle cure, ad esempio per la presa in carico del paziente, le relazione tra operatori sanitari e cittadini, lo sviluppo di tutte quelle iniziative volte a migliorare la qualità della vita del cittadino dal punto di vista dei processi organizzativi, dei luoghi di cura e più in generale dei contesti sociali, della semplificazione amministrativa e burocratica, delle informazioni, dell'orientamento ed della trasparenza, ecc.

Il Bando prevede inoltre un focus specifico sulla lotta al fumo di tabacco e sulla promozione di stili di vita salutari

Scopri il premio e scarica il bando.

 

Salvatore Zuccarello
Siciliano, classe ’81, si laurea a Roma in Comunicazione. Dal 2008 in Cittadinanzattiva, si occupa settimanalmente della newsletter.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.