Si tratta di un osservatorio nazionale per il monitoraggio degli appalti e la diffusione delle buone pratiche.

La costituzione di un osservatorio nazionale sugli appalti nasce dall'accordo sottoscritto a Roma nel marzo 2002 da Cittadinanzattiva-onlus e le principali Associazioni di rappresentanza del movimento cooperativo italiano - Ancst/Legacoop, Ancosel/Agci, Agci/Solidarietà, Federlavoro e Servizi/Confcooperative Federsolidarietà/Confcooperative.

 

Con tale accordo, le imprese cooperative di servizi rappresentate, oltre il 90% di quelle presenti in Italia, affermano la centralità della partecipazione civica e dunque della responsabilizzazione dei cittadini utenti nell'ambito dell'operato delle stesse imprese cooperative, come criterio guida per la regolazione di un mercato concorrenziale del sistema degli appalti e delle concessioni.

Per Cittadinanzattiva l'accordo costituisce un fattore di continuità e di possibile sviluppo dell'impegno avviato fin dal 1998, con parti del movimento cooperativo, per promuovere la tutela dei diritti degli utenti e il ruolo attivo dei consumatori nella promozione e il controllo della qualità dei servizi.

L'Osservatorio non viene pensato per svolgere compiti di consulenza giuridica. Sua specificità, tale da non confonderlo con altri osservatori attivi sul versante degli appalti, è rappresentata dal monitoraggio dei servizi gestiti in appalto o in concessione nonché dall'individuazione e successiva diffusione delle buone pratiche in tema di appalti, concessioni di servizio e partecipazione civica.

Le attività dell'Osservatorio hanno portato nel 2004 alla redazione del I Almanacco delle buone e cattive pratiche nei servizi in appalto, interamente pubblicato da Confcooperative Federlavoro e Servizi in "Promuovere e sviluppare l'imprenditorialità cooperativa in ambito locale: La qualità nella cooperazione di servizio", Roma, giugno 2004.

Nella sezione Approfondimenti è possibile scaricare il I Report sulle attività promosse dall'osservatorio appalti mentre per visionare gli articoli apparsi sul Sole 24 Ore con i dati più significativi, e la rassegna stampa del progetto, clicca qui.

Anno di realizzazione: 2002/2004

Per avere maggiori informazioni contatta Mariano Votta: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per saperne di più in tema di politiche dei consumatori, visita la relativa Area di interesse

Per saperne di più sulla politica di Cittadinanzattiva in tema di partecipazione civica nei servizi in appalto, clicca qui.

Iniziativa realizzata con il contributo di:

  • Ancst/Legacoop
  • Ancosel/Agci
  • Agci/Solidarietà
  • Federlavoro e Servizi/Confcooperative  
  • Federsolidarietà/Confcooperative.
Mariano Votta
Mariano Votta, nettunese classe '72, con fiere origini lucane. Laurea in scienze politiche, 2 master, iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti.Responsabile delle politiche europee di Cittadinanzattiva e coordinatore di Active Citizenship Network. Componente della Direzione Nazionale.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.