Le malattie cardiovascolari sono tra le patologie più diffuse nei Paesi industrializzati e costituiscono oggi la principale causa di morte nell'Unione Europea, una delle principali cause di infermità di lunga durata e di abbandono del lavoro.
Eppure si possono prevenire e curare modificando dannosi stili di vita, correggendo condizioni patologiche che possono predisporne l’insorgenza seguendo percorsi assistenziali adeguati all’interno dei quali i vari servizi, anche di diverso livello, collaborano in rete tra loro.

Anche la bozza di Piano Sanitario Nazionale 2011-2013 in merito alle malattie cardiovascolari sottolinea come si debba promuovere la prevenzione anche attraverso:

  • la sensibilizzazione della popolazione sui fattori di rischio,
  • l’individuazione precoce dei soggetti affetti da cardiopatia per evitarne l’aggravamento e gli eventi acuti,
  • l’identificazione dei pazienti a maggior rischio per sviluppare modelli di intervento.

Per questi motivi Cittadinanzattiva – Tribunale per i diritti del malato, ha deciso di proseguire il suo impegno in questo ambito dell’assistenza, avviato con una rilevazione sui servizi per i cittadini in area cardio e cerebro vascolare per rispondere alle numerose segnalazioni che giungono dai cittadini (rapporto pit salute) attraverso una campagna sulla prevenzione primaria dei rischi cardiovascolari.

Il contributo che si intende apportare è, attraverso una guida utile, di informare e favorire una maggiore consapevolezza sui rischi cardiovascolari aiutando i cittadini ad esempio a comprendere i primi segni delle patologie correlate, conoscere i servizi utili (e come utilizzarli), etc.
Sarà dedicato un focus al tema della Fibrillazione Atriale, partendo ad esempio dai fattori di rischio ictus, dall’importanza dei defibrillatori nei luoghi pubblici e dal controllo della frequenza cardiaca. Ogni anno infatti in Italia si verificano circa 250.000 ricoveri per ictus, causa per la persona e per le famiglie di notevoli costi, diretti e indiretti, oltre che di possibili disabilità o decessi.

La campagna vedrà coinvolti i principali attori del nostro sistema sanitario impegnati in questa area dell’assistenza.

 

Anno di realizzazione 2013 – 2014
Per maggiori informazioni scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Progetto realizzato con il contributo non condizionato di

bayer health care logo

Classe '74, cosentina di nascita, della mia Calabria porto sempre con me gli affetti più cari e la lucentezza del mare. Oltre alla psicologia, che è la mia passione, mi sta a cuore il diritto alla salute dei cittadini. Sono a Cittadinanzattiva dal 2002, dove ho cominciato ascoltando ed informando i cittadini che si rivolgono al Servizio PiT. Affascinata dal gene dell’attivismo civico degli aderenti a questo Movimento e dalle battaglie di tanti cittadini per una sanità a misura d’uomo, oggi mi occupo di progetti, campagne di informazione e politiche della salute

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.