Cittadinanzattiva su riforma fiscale e lotta all'evasione

Rinviare il fondo per il calo tasse scelta dolorosa ma condivisibile

"La decisione del Governo è giustificabile nell'ottica di un rinvio, non certo di una bocciatura del fondo ipotizzato per abbattere la pressione fiscale". Nelle parole del vicesegretario generale Antonio Gaudioso, la posizione di Cittadinanzattiva in merito al pacchetto su semplificazioni fiscali e norme anti - evasione varato dal Consiglio dei Ministri.

"Per quanto dolorosa e impopolare" continua Gaudioso "condividiamo la decisione del Governo di rinviare l'istituzione di un fondo destinato a contenere i proventi della lotta all'evasione, per poi restituirli ai contribuenti sotto forma di maggiori detrazioni per le famiglie. Istituire il fondo senza potervi scrivere una cifra precisa, nemmeno in via previsionale, sarebbe stato poco serio, e di effetti annuncio e false aspettative non sappiamo che farne. Crediamo nella serietà di questo Governo, al quale chiediamo però di indicarci con altrettanta serietà un periodo entro il quale renda conto e quantifichi i risultati delle azioni avviate sul fronte della lotta all'evasione, per poi dare attuazione a tale strumento di sostegno alle famiglie".

"Il Fisco italiano" conclude Gaudioso "è chiamato alla duplice impresa di recuperare evasione fiscale e credibilità agli occhi dei cittadini. Per questo, è necessario che operi dimostrando al tempo stesso grande fermezza e grande flessibilità. La prima nei confronti di chi omette, occulta, truffa, rilascia scontrini un giorno sì e tre no, provocando danni alla collettività non più sostenibili. Flessibilità, invece, nei confronti di chi tutto dichiara ma non tutto riesce a pagare in termini di tasse: situazione che accomuna moltissime famiglie ma anche piccole e medie imprese. Da questo punto di vista, occorre impedire ad Equitalia qualsiasi atteggiamento vessatorio, controproducente se si vuol veramente far passare il messaggio che il Fisco opera come alleato dei contribuenti a beneficio dell'interesse generale".

Mariano Votta
Mariano Votta, nettunese classe '72, con fiere origini lucane. Laurea in scienze politiche, 2 master, iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti.Responsabile delle politiche europee di Cittadinanzattiva e coordinatore di Active Citizenship Network. Componente della Direzione Nazionale.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.