Decreto riorganizzazione sanità campana: un buon inizio, ma necessario che dalla carta si passi alla realtà.

“Con il decreto 18 si comincia anche in Campania a affrontare il tema delle cure primarie, sicuramente un primo passo, ma non è sufficiente approvare un decreto per garantire il miglioramento dell’assistenza ai cittadini e un vero cambiamento. Il primo nodo ora sarà garantire l’effettività delle decisioni prese, e cioè che dalla carta si passi alla realtà, garantendo la implementazione delle misure, cioè avviare le strutture territoriali (AFT, UCCP) coprendo le necessità di tutto il territorio campano, ma è necessario farlo subito, perché troppe volte in questi anni abbiamo assistito al razionamento dei servizi ospedalieri senza che ai cittadini fosse poi davvero offerta una alternativa sul territorio”.

Questo il Nando Iavarone, segretario regionale del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva della Campania, al termine della seconda giornata della tappa del tour “Sono malato anch’io-la mia salute è un bene di tutti”, la campagna del Tribunale per i diritti del malato che si snoderà in 23 tappe in 21 regioni. IL dibattito ha visto la partecipazione dei principali attori della sanità campana, tra cui il DG della ASL 1 di Napoli Esposito e il Capo Dipartimento della salute e delle risorse naturali della Regione Campania, Ferdinando Romano.

“In Campania”, ha concluso Iavarone, “il tema dell’assistenza territoriale è la quarta voce tra le segnalazioni che ogni anno i cittadini fanno alle nostre sedi, ed è per questo che monitoreremo con estrema attenzione tutti i successivi passaggi del decreto. Accogliamo molto positivamente le rassicurazioni di Romano di oggi sulla nostra partecipazione nella fase di verifica dell’attuazione e chiediamo che anche su questo si passi dalle parole ai fatti, avviando un processo strutturato di confronto con Regione e le ASL campane. Chiediamo che la Regione si impegni in una campagna capillare di informazione ai cittadini sul nuovo assetto della sanità e delle cure primarie”.

A questo indirizzo è possibile consultare il comunicato stampa del primo giorno della tappa napoletana http://www.cittadinanzattiva.it/comunicati/salute/7536-tour-sonomalatoanchio-a-napoli-chiesto-l-intervento-dei-nas-all-ospedale-san-giovanni-bosco.html

Ufficio Stampa
Ufficio stampa e comunicazione di Cittadinanzattiva, e se no di chi? Scriviamo, parliamo, twittiamo e ci divertiamo. Se esageriamo, ditecelo!

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.