sanita tagli comunicato

8 miliardi in meno: questo il conto esatto dei tagli al SSN alla luce delle dichiarazioni del Presidente del Consiglio. Piuttosto che continuare a tagliare sulla sanità, si intervenga sulle spese extra-sanitarie delle Regioni.
"Le dichiarazioni del Presidente del Consiglio ci allarmano particolarmente, perché si tradurrebbero in circa 8 miliardi di euro in meno per il SSN rispetto al livello di finanziamento previsto dal Patto per la Salute 2014-2016  e la Legge di Stabilità per il 2015. Miliardi che si aggiungono ai 30 di tagli accumulati negli ultimi 5 anni".Queste le dichiarazioni di Tonino Aceti, coordinatore nazionale del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva sulle dichiarazioni del Presidente del Consiglio a Ottoemezzo di ieri. 

"A questo punto lo sbandierato rilancio della sanità pubblica", ha continuato Aceti, attraverso quanto Previsto dal Patto per la salute, "è pienamente smentito da queste dichiarazioni.  Piuttosto che continuare a smantellare il SSN, se c'è necessità di trovare risorse, che il Governo intervenga sul "tesoretto" di circa 50 miliardi di euro annuali di spesa corrente extra sanitaria delle Regioni, sulle quali poco o niente si è fatto in questi anni. Un intervento mirato potrebbe addirittura portare all'alleggerimento del peso dei ticket per i cittadini e portare a compimento quelle riforme che stanno a cuore a cittadini e e pazienti affetti da patologie croniche e rare, come l'aggiornamento dei LEA, la revisione del nomenclatore tariffario e l'aggiornamento dell'elenco delle malattie croniche e rare. Altro che disinvestimenti. Un Paese come fa a crescere se i cittadini non sono in salute". 

Ufficio Stampa
Ufficio stampa e comunicazione di Cittadinanzattiva, e se no di chi? Scriviamo, parliamo, twittiamo e ci divertiamo. Se esageriamo, ditecelo!

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.