Dai fazzolettini di carta ai cotton fioc, dai cartoni delle pizze alle bustine dello zucchero: dieci oggetti che, se fossero utilizzati con un pizzico di buonsenso in più, potrebbero migliorare le nostre vite e ridurre l'inquinamento.

"In attesa di conoscere quale sarà la prossima tassa green [...] potremmo iniziare l’anno con qualche nuova ed efficace abitudine" spiega Antonio Galdo, direttore di Nonsprecare.it.

 

"In fondo, la sostenibilità, quella autentica e quotidiana, siamo noi. E nessuno potrà farla piovere nelle nostre case per legge o per decreto. Dunque, tanto vale fare un piccolo sforzo e imparare, con leggerezza, a ridurre l’uso quotidiano dei più importanti vettori di inquinamento. È semplice, non costa nulla, e bisogna almeno provarci. Nell’interesse di tutti".

Leggi su LaStampa.it 

Aurora Avenoso
Lucana, classe '73, master in comunicazione e relazioni pubbliche. Il meglio lo sto imparando con i miei figli, Greta e Giacomo. Per Cittadinanzattiva mi occupo di ufficio stampa e comunicazione. "Non dubitare mai che un gruppo di cittadini coscienziosi ed impegnati possa cambiare il mondo. In verità è l'unica cosa che è sempre accaduta" (Margaret Mead)

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.