Nella palestra di Scampia I boss mi chiedono di salvare i loro figli

La prima di una serie di storie di ragazzi di periferia che vivono in luoghi abbandonati dalle istituzioni. Storie di ragazzi a rischio, che vengono aiutati grazie a palestre popolari, associazioni, organizzazioni no profit e al lavoro di tutte le persone che gravitano attorno ad esse. In questa puntata la storia della "Champion Center": una palestra di Scampia dove si impara il karate e la danza classica, che negli anni ha aiutato tanti bambini e ragazzi a trovare un interesse, un percorso alternativo da seguire. Questa struttura, che dal 1996 ha dato alla Nazionale una sessantina di atleti, è gestita da Massimo Portoghese e Caterina Gibelli, marito e moglie.

"Qui la maggior parte dei genitori - dice lo stesso Massimo - è in carcere ed è molto più facile sbagliare che rimanere sulla strada giusta. Ci sono dei boss – conclude – che mi chiedono di salvare i loro figli. Non vogliono che facciano la loro stessa fine".

Guarda il video su Repubblica.it

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.