rub og stub

Un’iniziativa unica nel suo genere: un ristorante in cui gli scarti alimentari vengono considerati ingredienti preziosi per dare vita a piatti gourmet.
A promuoverla è una organizzazione no-profit, nata nel cuore di Copenhagen e composta da un centinaio di volontari, due chef e un project manager che, da un anno e mezzo, mettono tempo, entusiasmo ed energia a disposizione di una nobile causa: la lotta allo spreco alimentare.
Il cibo donato al ristorante proviene solitamente da aziende agricole locali, panifici e catene della grande distribuzione che, spesso, considerano “scarti” degli alimenti solo perché non conformi ai diffusi canoni estetici o perché con una data di scadenza troppo ravvicinata che non consente loro di tenerli sugli scaffali abbastanza al lungo.

Inoltre, grazie alla collaborazione con il Banco Alimentare di Copenhagen, gli alimenti provenienti dalla raccolta delle eccedenze alimentari destinate alle persone senza fissa dimora ma che non possono essere utilizzati da questi ultimi per la mancanza di una propria cucina, vengono donati a Rub&Stub a fine giornata.
Dal 1 gennaio 2015, come riconoscimento dell'importanza del volontariato innovativo, Rub&Stub è stato inserito nel Consiglio danese per i rifugiati ed è previsto che tutti i profitti dell’iniziativa vengano reinvestiti nell’attività e in altri progetti di utilità sociale.
http://spisrubogstub.dk/en/

Romana doc, classe '82. Farmacista con un master in marketing e comunicazione. Appassionata di arte, sport e viaggi. Creatura marina con animo felino. Convinta che, come diceva Leonardo da Vinci, "Non chi comincia, ma quel che persevera". Senior Project Manager e fundraiser di Cittadinanzattiva

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.