2gipsyqueens spreko16

Si chiamano Gipsy queens, sono dieci donne rom di orgine romena e bosniaca e insieme organizzano catering con l’obiettivo di diffondere la cultura culinaria gitana. Dal campo di Via Candoni, nel quartiere della Magliana a Roma, escono per proporre una piccola selezione di pietanze della tradizione Rom, servite in stile street food, il tutto corredato da un tipico accompagnamento musicale, così da fare diventare la prestazione culinaria un vero e proprio spettacolo di intrattenimento. Mosse dal desiderio di sentirsi accettate, motivate dall’esigenza di libertà, autonomia e indipendenza, le Gipsy queens condividono quello che meglio sanno fare: cucinare. Sono state tra le protagoniste dell'edizione 2016 di SpreKO, Festa nazionale per la lotta agli sprechi promossa da Cittadinanzattiva.

Il progetto, promosso da Arci solidarietà, è nato da Il tavolo delle Rom: “un luogo di scambio mutuale, di crescita come donne e come cittadine”, uno spazio concettuale dove auto-organizzarsi per affrontare le criticità della loro comunità. All’atto pratico parliamo di donne coraggiose che, con entusiasmo e convinzione, stanno attuando una piccola grande rivoluzione, sia all’interno dei campi, dove lottando per non essere solo madri e mogli, che nella città, dove iniziano ad essere viste con occhi diversi. Un percorso – per chi cucina e chi mangia – all’insegna della conoscenza e della scoperta, un modo per avvicinare stili di vita apparentemente vicini ma culturalmente lontanissimi. Una bella scommessa sulle capacità di un gruppo di donne di prendere in mano una situazione critica per costruire un’alternativa basata sulle proprie capacità e passioni. Un modo concreto per integrarsi e riconoscersi fuori dai campi".

Leggi su Diregiovani.it

Consulta la pagina facebook delle Gipsy Queens

Aurora Avenoso
Lucana, classe '73, master in comunicazione e relazioni pubbliche. Il meglio lo sto imparando con i miei figli, Greta e Giacomo. Per Cittadinanzattiva mi occupo di ufficio stampa e comunicazione. "Non dubitare mai che un gruppo di cittadini coscienziosi ed impegnati possa cambiare il mondo. In verità è l'unica cosa che è sempre accaduta" (Margaret Mead)

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.