marcia

Sono stati 479 gli atti di intimidazione e minaccia rivolti ad amministratori, locali e funzionari pubblici censiti da Avviso Pubblico per l’anno 2015. Una media di 40 intimidazioni al mese. Una minaccia ogni 18 ore. Rispetto al 2014, quando furono 361, si registra un preoccupante incremento del 33%.
Questa piaga nel 2015 ha coinvolto 17 Regioni – immuni solo Valle d’Aosta, Trentino Alto Adige e Umbria – 79 Province e 266 Comuni, facendo segnare un incremento del 14% sulle Province e del 17% sui Comuni. Tre casi su quattro nel Sud Italia. Il Centro-Nord continua la sua lenta ma costante crescita negativa.

Sono i dati del Rapporto Amministratori Sotto Tiro, presentato da Avviso Pubblico, in occasione della Marcia promossa a Polistena, alla quale ha partecipato anche Cittadinanzattiva. "E' importante esserci per ribadire che sui grandi temi - dalla legalità alla lotta alla mafia - non c'è bisogno di dieci eroi, ma di cento, mille diecimila, cinquanta milioni di persone che sui temi della trasparenza e della legalità siano attivi. Da un lato non dobbiamo lasciar sole le persone e, dall'altro, la criminalità deve sapere che dovrà fare i conti con tantissime realtà e tantissime persone. Noi ci siamo per questo", ha dichiarato Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva in una intervista rilasciata a Vita in occasione della Marcia.

Scarica il Rapporto 

Leggi l'intervista a Gaudioso su Vita.it

 

 

Aurora Avenoso
Lucana, classe '73, master in comunicazione e relazioni pubbliche. Il meglio lo sto imparando con i miei figli, Greta e Giacomo. Per Cittadinanzattiva mi occupo di ufficio stampa e comunicazione. "Non dubitare mai che un gruppo di cittadini coscienziosi ed impegnati possa cambiare il mondo. In verità è l'unica cosa che è sempre accaduta" (Margaret Mead)

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.