Plastica in pesci e frutti di mare. L allarme di Greenpeace reference

Presentato “La plastica nel piatto, dal pesce ai frutti di mare”, rapporto realizzato dai laboratori di ricerca di Greenpeace che raccoglie i più recenti studi scientifici sull'impatto delle microplastiche, incluse le microsfere, sul mare e quindi su pesci, molluschi e crostacei.

Nei nostri mari c’è troppa plastica e il rischio che questa possa risalire la catena alimentare e finire quindi anche sulla nostra tavola è sempre più alto.

Per questo la onlus chiede al parlamento la messa al bando delle microsfere contenute nei cosmetici e nei prodotti per l’igiene personale. Approfondisci

 

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.