multa mastercard

L’azienda americana Mastercard è stata sanzionata per un ammontare di € 570 milioni per aver abusato della propria posizione dominante. La ricostruzione dei fatti compiuta dalla Commissaria UE per la Concorrenza Margrethe Vestager risale al 2007.  Mastercard, violando le regole sulla “commissione di interscambio”. è rea di aver artificialmente aumentato i costi dei pagamenti con carta.

La commissione di interscambio è l'importo che paga la banca dell’esercente (banca acquirer) alla banca del titolare di carta (banca issuer) per remunerare l’issuer per i vantaggi e i benefici che l’esercente riceve dall’accettazione dei pagamenti con carta. Mastercard (che detiene anche il circuito Maestro) obbligava le banche dell’esercente ad applicare la “commissione di interscambio” del paese dove era residente l’attività. Una strategia che non consentiva di approfittare delle tariffe più vantaggiose in un altro Stato membro UE. I rivenditori, per ricevere pagamenti con carta, hanno quindi pagato in media costi bancari ben più elevati del dovuto. Ciò ha portato ad un incremento dei prezzi su dettaglianti e consumatori, e ad una concorrenza transfrontaliera meno competitiva.

Per approfondire

 

Classe '86, nato a Roma, studi universitari a Parigi che culminano con la laurea in legge. Si definisce "feliciclista" urbano, ha incontrato Cittadinanzattiva lungo la sua strada percorrendola...per aspera ad astra!

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.