Reato diTortura 1

Cittadinanzattiva, rappresentata dall’avv. Stefano Maccioni, ha depositato la revoca della costituzione di parte civile nel processo di appello per Stefano Cucchi nei confronti dei medici dell’Ospedale Sandro Pertini. Questo primo processo, dopo i due annullamenti intervenuti da parte della Corte di Cassazione e considerata la prescrizione, non ha più ragioni per essere portato avanti.

Una decisione sofferta, ma necessaria. Perché il vero processo per l'accertamento della verità è quello che si sta celebrando innanzi alla Corte di Assise, nei confronti dei cinque carabinieri accusati, a vario titolo, di omicidio preterintenzionale, falso e calunnia, che si è aperto lo scorso ottobre 2017 dove Cittadinanzattiva continua ad essere parte civile a sostegno dei familiari di Stefano, per portare avanti la sua battaglia per la legalità e la giustizia. Approfondisci

 

Valentina Ceccarelli
Classe '78, romana e romanista doc. Laureata in Giurisprudenza, è a Cittadinanzattiva dal 2009. Impegnata nella tutela dei diritti dei cittadini, è consulente del Pit Unico e si occupa delle tematiche di Giustizia per la newsletter. Appassionata di libri, cucina e danza orientale, è convinta che il mondo non si possa cambiare restando seduti.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.