Seguendo l'esempio del Tribunale di Sorveglianza di Venezia - che circa un mese fa aveva emesso una ordinanza di rinvio alla Corte Costituzionale su un detenuto a Padova costretto a scontare la pena in una cella di neanche 3 mq - anche i giudici di Milano alzano la voce. Chiesta alla Consulta una pronuncia che consenta il differimento della pena quando le condizioni della reclusione si traducano in un comportamento contrario al senso di umanità. Per saperne di più

Redazione Online
Siamo noi, quelli che ogni giorno scovano e scrivono forsennatamente notizie di diritti e partecipazione. Non solo le nostre, perché la cittadinanza attiva è bella perché è varia. Età media: 33 anni, provenienza disparata....

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.