giustizia riforma 2015.02.11

Sarebbero 260 mila le cause in meno rispetto al 2014, secondo i dati recenti emersi dalla relazione sulle performance 2014 del Ministero della giustizia: il 2014 ha infatti fatto registrare un nuovo “record” nel calo dell’arretrato civile, con 4,8 milioni di cause pendenti rispetto al 2013.

Buone notizie soprattutto sul fronte delle pendenze di affari civili, sotto il profilo della deflazione delle cause in entrata che fa ben sperare sul contenimento dei tempi di durata: calano infatti le cause iscritte a ruolo e si registra, prevalentemente, una riduzione significativa delle cause in ingresso. E per il 2016 è prevista una ulteriore diminuzione delle pendenze che potrebbero raggiungere quota 4 milioni nel 2016. Leggi di più

Valentina Ceccarelli
Classe '78, romana e romanista doc. Laureata in Giurisprudenza, è a Cittadinanzattiva dal 2009. Impegnata nella tutela dei diritti dei cittadini, è consulente del Pit Unico e si occupa delle tematiche di Giustizia per la newsletter. Appassionata di libri, cucina e danza orientale, è convinta che il mondo non si possa cambiare restando seduti.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.