vaccini a scuola

Chiarimenti dal Ministero a ridosso della scadenza per le iscrizioni a scuola (10 luglio): non è più necessaria la certificazione dell’avvenuta vaccinazione in quanto proprio l’anagrafe vaccinale, istituita con la recente normativa, trasmetterà alle scuole di competenza i dati di cui è in possesso.

Si compie il passo annunciato, quindi, verso la digitalizzazione delle procedure e verso il risparmio di passaggi e certificazioni, per il cittadino.

Chiaramente non cambia l’obbligo per i genitori di produrre la documentazione che attesti l’avvenuta vaccinazione o il possesso dei diritti di esenzione, nel momento in cui la scuola dovesse richiederla in quanto mancante anche alla ASL di competenza.

Approfondisci la notizia online su www.adnkronos.com e www.ansa.it

Salvatore Zuccarello
Siciliano, classe ’81, si laurea a Roma in Comunicazione. Dal 2008 in Cittadinanzattiva, si occupa settimanalmente della newsletter.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.