active ageing prevenzione primaria vaccinazioni 2015 02 27

Il 6 marzo si terrà a Potenza uno degli appuntamenti regionali "Active ageing, invecchiamento attivo, vaccinazioni" promossi da Cittadinanzattiva con il sostegno non condizionato di Sanofi Pasteur MSD, che prevede una serie di tappe nei territori per avviare un confronto tra istituzioni, professionisti socio-sanitari, società scientifiche e cittadini in tema di invecchiamento attivo, prevenzione primaria e vaccinazioni.
La prevenzione è uno degli elementi fondanti del nostro Servizio Sanitario Nazionale. Lo stesso art. 32 della Costituzione riconosce che “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività […]”, stabilendo, quindi, il dovere dello Stato ad impegnarsi non solo nei confronti delle persone bisognose di cure perché malate, ma anche quello di tutelare le persone sane, anche attraverso promozione, mantenimento e recupero della salute fisica e psichica di tutta la popolazione.

Nonostante l'importanza rivestita dalla prevenzione, tanto rispetto al mantenimento di un buono stato di salute della popolazione, quanto relativamente alla sostenibilità del SSN, e malgrado l'impegno dichiarato in tal senso dalle istituzioni, neppure la limitata quota dedicata del 5% del Fondo Sanitario viene interamente utilizzata a tale scopo, finendo col coprire altri “capitoli di spesa”.
Sarebbe piuttosto necessario mettere in campo azioni concrete che promuovano questo comparto del nostro Sistema Sanitario, ed è in questo senso che si pongono i seminari regionali pensati da Cittadinanzattiva, per sensibilizzare l’opinione pubblica e individuare proposte che possano indirizzare le politiche verso un’attenzione più concreta all'invecchiamento attivo e alla prevenzione, compresa quella vaccinale.
In allegato il programma dei lavori

Valentina Condò
Classe '80, romana di nascita, umbra nel cuore, ha una laurea in Scienze Politiche e una passione smodata per la montagna, lo stile shabby chic, la cucina, i libri e il cinema. Chiamata dai colleghi "la stalker" per la propensione a scavare la pietra come una goccia. In altre parole, una rompiscatole. Per Cittadinanzattiva si occupa di relazioni istituzionali.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.