Il Comitato Stop-OPG, in occasione della ricorrenza annuale dalla data di chiusura, per legge, delle strutture OPG, ribadisce il supporto al Commissario Corleone, e precisa le priorità: la prima è quella di procedere, prioritariamente e con la massima urgenza, per la presa in carico da parte dei servizi dei territori di appartenenza delle persone ancora internate negli OPG, così da chiuderli in via definitiva; la seconda è quella di agire, nel rispetto del mandato ricevuto circa adempimento delle prescrizioni della legge 81/2014, soprattutto per garantire che le misure alternative alla detenzione siano la norma e non l’eccezione.

"Inoltre - si legge nel comunicato stampa diffuso dal Comitato - è indispensabile e urgente l’approvazione di un atto che impedisca l’invio delle persone in misura di sicurezza provvisoria in Rems, che anziché essere residuali vedono aumentare le presenze. Anche questo uso improprio delle Rems come l’invio di detenuti dal carcere con l’applicazione di una misura di sicurezza, sta ritardando la chiusura degli OPG".

Al fine di ragionare su tali argomenti sono programmate quattro giornate di eventi: il 31 marzo a Roma (incontro pubblico) e il 5, 6 e 12 aprile a Montelupo Fiorentino.
Leggi il comunicato stampa e approfondisci il programma degli eventi.



Salvatore Zuccarello
Siciliano, classe ’81, si laurea a Roma in Comunicazione. Dal 2008 in Cittadinanzattiva, si occupa settimanalmente della newsletter.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.