Sulla base dei recenti fatti di cronaca (il Caso Bordoni, a Milano), il responsabile nazionale del Tribunale per i diritti del malato/Cittadinanzattiva, Tonino Aceti, commenta lo stato dell’arte e auspica la chiarezza sui fatti.

Aceti sottolinea innanzitutto una possibile condizione di mancato o insufficiente ascolto delle condizioni della signora, che invece era ben consapevole dei rischi e della delicatezza della sua situazione in quel momento; viene poi considerato il lavoro della magistratura che, al momento, ha effettuato l’opportuno sequestro delle cartelle cliniche, per evitare manomissioni.

Clicca qui per l’intervista e i commenti, a partire da 1:11:00.



Salvatore Zuccarello
Siciliano, classe ’81, si laurea a Roma in Comunicazione. Dal 2008 in Cittadinanzattiva, si occupa settimanalmente della newsletter.

Condividi

Potrebbe interessarti