mobility manager scuola

Il mobility manager è una nuova figura che esordirà nelle scuole dal 2 di febbraio, secondo la Legge 221 del 28 dicembre 2015.
Il nuovo ruolo sarà ricoperto da un docente su base volontaria, senza oneri ulteriori per l'amministrazione. L'incaricato avrà il compito di studiare e quindi ottimizzare i percorsi casa-scuola del personale scolastico e degli studenti, lavorando a stretto contatto con le aziende di trasporto e altri istituti scolastici.

L'obiettivo è limitare l'uso dei mezzi privati per raggiungere l'isitituto e incentivare l'uso di "mezzi alternativi" come biciclette e car sharing, tenendo conto delle esigenze delle persone con disabilità. Inoltre il mobility manager dovrà impegnarsi in campagne e politiche di sensibilizzazione sull'uso consapevole dei mezzi alternativi e sulla riduzione dei consumi.

Per saperne di più, leggi l'articolo.

Calabrese di nascita, romana d’adozione. Classe '80, una laurea in Scienze della Comunicazione e una specializzazione in giornalismo. A Cittadinanzattiva dal 2007, prima nel Dipartimento Networking, poi nella rete Scuola dove attualmente si occupa di Progetti e Campagne. Appassionata di fotografia, cinema e soprattutto del “mare del sud” dal quale non riesce a stare lontana.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.