mc denuncia

Una coalizione di associazioni dei consumatori (Cittadinanzattiva, Codacons e Movimento Difesa del Cittadino) , con il supporto del sindacato americano SEIU, nel gennaio 2016 ha presentato una denuncia formale contro McDonald’s alla Commissione Europea.
Se l’accusa venisse confermata, McDonald’s rischierebbe una sanzione massima fino al 10% del fatturato globale: sulla base dei dati del 2014, una sanzione che potrebbe raggiungere i 9 miliardi di dollari.


Nella denuncia, le associazioni chiedono alla Commissione Europea di agire contro i contratti restrittivi e le pratiche commerciali che McDonald’s, abusando della sua posizione dominante sul mercato, impone ai suoi licenziatari. Tutto questo influenza negativamente la scelta dei consumatori, prezzi e qualità del cibo e, inoltre, la qualità del servizio di McDonald’s in tutta Europa.
La denuncia sostiene che McDonald’s stia violando sia l'articolo 101 sia l'articolo 102 del Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea (TFEU). Per saperne di più e sostenere la nostra campagna puoi consultare il nostro sito http://consumersversusmc.com/it/

Alessandro Cossu
Classe '71, napoletano di nascita, mancato romano di adozione. Laureato in economia, ha passato molto tempo a collezionare master in diverse discipline, ed è a Cittadinanzattiva dal 1997. Appassionato di cucina e di tecnologia applicata, è responsabile dell'ufficio comunicazione e stampa, e membro della Direzione Nazionale.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.