PaginaProgetto missioneInclusione

Torna “Agente 0011: Missione Inclusione” per sensibilizzare e promuovere la comprensione critica e la mobilitazione della società civile italiana sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (SDGs – Sustainable Development Goals), da raggiungere entro il 2030.

Quest’anno, a incoraggiare gli Agenti 0011, sarà Tommy Kuti, rapper di origine nigeriana di base a Brescia che ha aderito con entusiasmo al progetto. Le sue canzoni raccontano la condizione di un ragazzo di origine straniera che cresce in un Paese in cui l’inclusione e la conoscenza dell’altro sono ancora temi aperti. Il rapper ha realizzato un video in cui racconta la sua storia di integrazione e in cui invita i membri della sua community a diventare un Agente 0011.
Guarda  la WebSerie.

Il progetto prevede il coinvolgimento delle scuole del nostro Paese e di gruppi informali attraverso la piattaforma digitale creata e gestita da La Fabbrica per permettere a studenti e giovani di tutta Italia di diventare agenti di cambiamento, missioni 

Il tema dei percorsi territoriali ha come cornice lo sviluppo sostenibile e l’Agenda 2030 ma insiste sul concetto di società aperta e inclusiva, contrastando i fenomeni d’intolleranza razziale ma anche di discriminazione e marginalizzazione socio-economica, attraverso l’azione congiunta di scuole, giovani, società civile e istituzioni.

Nella città di Roma il percorso territoriale è realizzato da Cittadinanzattiva con la collaborazione dell’Associazione Fuori Contesto, coinvolgendo due le classi del Liceo di Scienze Umane “Leonardo Da Vinci”, coinvolte una nel percorso di classe “polo” dedicato all’analisi del territorio con l’obiettivo di formulare ipotesi e proporre soluzioni concrete per contrastare le ineguaglianze e promuovere giustizia, sostenibilità, equità e diritti umani.

L’altra classe invece coinvolta nel percorso di “peer education” che vede i ragazzi protagonisti di attività con i più piccoli della Scuola Primaria Di Donato e della scuola media dell’Istituto Comprensivo “Luigi Rizzo”.

Il progetto è realizzato da Cittadinanzattiva insieme ad Actionaid, Cesvi, Amref, Vis e La Fabbrica, insieme a: Assaman, Asvis, Uisp ed il Comune di Napoli, il Comune di Bergamo, il Comune di Bologna, il Comune di Catania, il Comune di Lecce, il Municipio III di Milano ed il Municipio I di Roma.

 

Per avere maggiori informazioni scrivi a  Marilù Pacetta:
 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 tel. 06/36718321.

 

Calabrese di nascita, romana d’adozione. Classe '80, una laurea in Scienze della Comunicazione e una specializzazione in giornalismo. A Cittadinanzattiva dal 2007, prima nel Dipartimento Networking, poi nella rete Scuola dove attualmente si occupa di Progetti e Campagne. Appassionata di fotografia, cinema e soprattutto del “mare del sud” dal quale non riesce a stare lontana.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.