Sicurezza a scuola

  • XV Rapporto sulla sicurezza delle scuole

    save the date sca 28settembre

    Il prossimo 28 settembre a Roma la rete Scuola di Cittadinanzattiva presenterà il XV Rapporto sulla sicurezza delle scuole in un evento dal titolo "I cittadini e l'accesso alle informazioni". L'appuntamento è in via Marsala 29/H presso la Sala storica Luiss EnLabs dalle ore 09:15 alle 13:30. Per partecipare è necessario inviare una mail al seguente indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • XIV Rapporto Sicurezza, Qualità e Accessibilità a Scuola

    scuole made

    Il prossimo 21 Settembre a Roma presso la Sala Igea dell'Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani la rete Scuola di Cittadinanzattiva presenterà il XIV Rapporto sulla Sicurezza, Qualità, Accessibilità a Scuola.

  • XIII Giornata Sicurezza nelle scuole

    Il 20 ed il 21 Novembre prossimi si terrà la XIII Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole organizzata da Cittadinanzattiva che, come ogni anno, invierà gratuitamente un kit didattico agli istituti che ne faranno richiesta compilando l'apposito form presente sul sito: www.cittadinanzattiva.it. Affrettatevi! Sarà possibile iscrivere la propria scuola solo fino al 31 di ottobre.

    Per saperne di più leggi la lettera "XIII Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole ".
    Iscrivi la scuola compilando il form.

  • XII Rapporto su sicurezza a scuola: la Rassegna stampa

    Lo scorso 18 settembre è stato presentato, presso la Camera dei Deputati, il XII Rapporto su sicurezza, qualità ed accessibilità a scuola. 213 le scuole monitorate nell'ultimo anno, oltre 3000 dalla prima edizione. Ma pur cambiando il campione, il risultato resta identico: manutenzione carente, lesioni strutturali in 3 scuole su quattro, certificazioni sempre assenti, barriere architettoniche e poca cura del verde e delle palestre. Approfondisci e consulta la rassegna stampa del Rapporto

  • XII Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole: #scuolebelleesicure

    scuole belle sicure 2015 02 11

    XII Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole: a Roma il Children mob per #scuolebelleesicure.  Su sicurezza e gestione dei rischi naturali le istituzioni non deroghino alle proprie responsabilità

    “Scuole belle e sicure”, questo lo slogan scelto dagli studenti di cinque istituti scolastici romani (I.C. Largo Oriani, I.C. Piazza Gola, Scuola Media Massimo Gizio, I.C. Rosmini, Istituto Paritario Santa Teresa di Gesù) e cinque reatini, che hanno stamattina animato il Children Mob in Piazza del Campidoglio a Roma in occasione della XII Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole promossa da Cittadinanzattiva in 5mila istituti in tutta Italia.
    I giovani studenti sono stati poi nominati, alla presenza del MIUR, del Dipartimento nazionale della Protezione civile, dell’Assessorato alla Scuola del Comune di Roma e dell’Inail, Responsabili Studenti per la Sicurezza come altri 660 coetanei di Umbria, Piemonte e Basilicata.
    “La XII Giornata coincide con due importanti anniversari: il sesto anniversario (22 novembre 2008) del crollo al Liceo Darwin di Rivoli, dove perse la vita il diciassettenne Vito Scafidi, ed il 25° anniversario dalla Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza (20 novembre 1989): il diritto alla sicurezza dei più piccoli, il diritto ad ospitare i nostri figli in edifici scolastici sicuri, attrezzati e belli è ancora un miraggio per molti” afferma Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale della Scuola di Cittadinanzattiva. “Nonostante questo, vogliamo far passare ai bambini ed ai ragazzi un messaggio di speranza e di possibilità di cambiare le cose diventando cittadini attivi. La Giornata della sicurezza è nata per contribuire a far crescere la conoscenza rispetto ai rischi naturali ed alla sicurezza a scuola ma anche ad insegnare ad auto proteggersi e a richiamare le istituzioni perché non deroghino alle proprie responsabilità”.

  • XII Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole

     

    Domani la XII Giorscuola sicura 2015 02 13nata nazionale della sicurezza nelle scuole in 5mila istituti. A Roma il Children Mob sulla sicurezza.
    Prove di evacuazione e di primo soccorso, rischio alluvione e Piani comunali di emergenza al centro di numerosi eventi

    Cinquemila scuole partecipano da domani 21 novembre alla XII Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole, promossa da Cittadinanzattiva in programma in tutta Italia, per affrontare i temi della sicurezza a scuola, della gestione delle emergenze naturali e dello spreco alimentare. Negli istituti sarà distribuito materiali su questi temi per studenti, insegnanti e famiglie, disponibile anche online sul sito www.cittadinanzattiva.it.

  • XII Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole

    Lo scorso venerdì si è celebrata la XII Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole, guarda le foto degli eventi. Guarda la video intervista ad Adriana Bizzarri

  • XI Rapporto sicurezza, qualità e accessibilità a scuola

    Il prossimo 18 Settembre a Roma, presso la Sala delle Colonne di Palazzo Marini, Camera dei Deputati, la Scuola di Cittadinanzattiva presenterà i dati relativi all' XI Rapporto sulla sicurezza negli edifici scolastici. Quest'anno vi è un'interessante novità, il Rapporto infatti contiene un focus sul tema dell'accessibilità delle strutture scolastiche per studenti disabili. Per partecipare è necessario confermare la propria presenza tramite il link contenuto nell'invito elettronico entro il 13 Settembre. Scarica il programma

  • XI Premio Buone Pratiche Sicurezza e Salute a scuola "Vito Scafidi"

    Invito elettronico

    Il prossimo 5 aprile si terrà a Roma presso la Sala Igea dell'Istituto dell'Enciclopedia italiana Treccani, la cerimonia di premiazione dell'XI edizione del Premio Buone Pratiche Sicurezza e Salute a scuola "Vito Scafidi". Il Premio è un'iniziativa di Cittadinanzattiva rivolta a tutte le scuole di ogni ordine e grado che abbiano realizzato progetti in tre ambiti tematici specifici: sicurezza a scuola e sul territorio; educazione al benessere, educazione alla cittadinanza attiva. Otto le scuole che verranno premiate.

  • XI edizione del Premio Sicurezza a Scuola "Vito Scafidi"

    A breve la Scuola di Cittadinanzattiva presenterà il nuovo bando di concorso per il Premio di educazione alla sicurezza ed alla salute "Vito Scafidi" 2017. Il premio giunge quest'anno alla sua undicesima edizione, è rivolto a tutte le scuole di ogni ordine e grado che abbiano realizzato nell'anno scolastico in corso o in quello precedente attività progettuali relative a tre ambiti tematici: educazione al benesse; sicurezza a scuola e sul territorio; educazione alla cittadinanza attiva.

  • X Giornata nazionale sicurezza scuole

    X Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole:
    il 23 e 24 novembre in 5000 istitutia lezione di sicurezza e salute

    Studenti, genitori, insegnanti e chiunque abbia a cuore la sicurezza e la salute a scuola, può contribuire attivamente partecipando alla Giornata nazionale della sicurezza scolastica promossa da Cittadinanzattiva il prossimo 23 e 24 novembre nelle scuole di ogni ordine e grado; oppure segnalando situazioni di insicurezza e degrado o al contrario buone pratiche diffuse negli istituti scolastici, chiamando lo 06.36718555, oppure scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

  • X Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole

    Iscrivi la tua scuola  e riceverai il kit. Per saperne di più. Compila il form

  • X Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole

    X Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole: oltre 1 milione di studenti coinvolti.
    Istituire il Responsabile Studenti per la sicurezza

    Fare degli studenti i veri protagonisti della sicurezza a scuola. E' questo l'obiettivo su cui proseguirà la campagna di Cittadinanzattiva Impararesicuri per la sicurezza delle scuole, lanciato oggi in occasione della X Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole, in corso con eventi ed iniziative in 5mila scuole di tutta Italia ed il coinvolgimento diretto di oltre 1 milione di studenti.

     

  • X Giornata della sicurezza: Cittadinanzattiva "mobilita" le scuole

    Venerdì 23 novembre si festeggia la X Giornata della sicurezza nelle scuole. Le scuole coinvolte su tutto il territorio nazionale sono quasi 5000. Eventi locali, organizzati dai nostri volontari  in 16 regioni e 33 città.
    Vedi gli eventi in programma

  • X Edizione Premio Buone Pratiche Vito Scafidi

    vito scafidi murales

    Al via la X edizione del Premio Buone Pratiche sulla sicurezza e la salute a scuola intitolato a Vito Scafidi. Il concorso è rivolto a tutte le scuole di ogni ordine e grado che abbiano realizzato nell'anno in corso o in quello passato progetti relativi a tre ambiti tematici: sicurezza a scuola e sul territorio; educazione al benessere; educazione alla cittadinanza attiva. L'obiettivo del Premio è far conoscere le buone pratiche presenti nelle scuole del nostro Paese. Ogni scuola può concorrere anche in più categorie di concorso. Il termine ultimo per inviare i progetti è il 9 Marzo.

  • X Edizione Premio Buone Pratiche Vito Scafidi

    Il Premio Buone Pratiche di educazione alla Sicurezza ed alla Salute "Vito Scafidi" giunge quest'anno alla sua decima edizione. Il concorso è ormai un appuntamento fisso per la rete Scuola di Cittadinanzattiva. E' rivolto a tutte le scuole di ogni ordine e grado che abbiano realizzato progetti dedicati ad una delle tre aree tematiche: sicurezza a scuola e sul territorio; educazione al benessere; educazione alla cittadinanza attiva.

  • Vulnerabilità sismica: concetti base per non addetti ai lavori

    In seguito agli eventi sismici che hanno interessato negli ultimi mesi il nostro Paese, ci siamo ritrovati più volte a leggere e commentare notizie che fanno riferimento all'elemento della vulnerabilità sismica degli edifici.

    Il dato sulla vulnerabilità sismica di molte scuole ha allarmato genitori, alunni e insegnanti, che ora, in molti casi, chiedono alle istituzioni di fornire maggiori certezze e garanzie sulla sicurezza dell’edificio e di considerare la possibilità, nel mentre verranno effettuate tutte le verifiche aggiuntive, di spostare gli studenti in altre sedi.

  • Volontari a Scuola per la Campagna Imparare Sicuri

    Si è conclusa in questi giorni una delle attività della Campagna Imparare sicuri, che la Scuola di Cittadinanzattiva porta avanti da ormai undici anni. Si tratta del Monitoraggio sulla sicurezza qualità e comfort degli edifici scolastici, i dati raccolti verranno presentati il prossimo 18 Settembre a Roma.
    Quest'anno l'indagine contiene due grandi novità: un focus sulla disabilità, e una collaborazione con l'Unione italiana lotta alla distrofia muscolare (UILDM). Ecco il racconto dei volontari UILDM di Chivasso che insieme a Cittadinanzattiva sono entrati nelle scuole per realizzare il Monitoraggio. Per saperne di più

  • VII Premio “Vito Scafidi” per le Buone pratiche nella scuola. 3 scuole premiate e 9 menzionate.

    VII Premio “Vito Scafidi” per le Buone pratiche nella scuola. 120 progetti, 3 scuole premiate e 9 menzionate. Consegnato il primo Diploma per Responsabili Studenti per la Sicurezza.
    E da oggi 1000 scuole per “La scuola che vorrei”

    Un video e un sito web completamente dedicato al tema della sicurezzamessi a punto dagli studenti dell’Istituto superiore Avogadro di Torino; una rete sul territorio di Ferrara, attivata dall’Istituto comprensivo Govoni, sul tema dell’integrazione degli alunni stranieri, che tiene insieme mediatori culturali, associazioni ed altri istituti scolastici; una campagna di sensibilizzazione sull’uso di alcool e droghe e sui rischi che comportano messa a punto dai giovanissimi alunni della scuola elementare Vivaldi di Settimo Torinese.

  • VII Edizione Premio "Vito Scafidi" delle Buone Pratiche di Educazione alla Sicurezza

    Si è tenuta, il 23 aprile 2013, la consegna del VII Premio per le Buone pratiche di educazione alla sicurezza e alla salute nelle scuole “Vito Scafidi”.
    120 i progetti concorrenti, 3 le scuole vincitrici, 9 le menzionate.

  • VI Premio Scafidi

    Da Cittadinanzattiva al via la VI edizione del Premio delle buone pratiche di educazione alla sicurezza e alla salute "Vito Scafidi". Ad aprile la cerimonia di premiazione

    Sono aperte le iscrizioni alla VI edizione del Premio delle buone pratiche di educazione alla sicurezza e alla salute "Vito Scafidi", istituito da Cittadinanzattiva nell'ambito della campagna Impararesicuri, che negli anni ha visto crescere l'entusiasmo e il coinvolgimento delle scuole e degli studenti.

  • VI Premio buone pratiche nella scuola "Vito Scafidi"

    Assegnato il VI Premio Buone pratiche nella scuola "Vito Scafidi" di Cittadinanzattiva.

    Centocinquantotto progetti per la sicurezza e la salute nelle scuole, quattro premiati in Puglia, Lazio, Toscana ed Emilia Romagna.

    Un corso per minivolontari della protezione civile ad Ostuni, quattro spot autoprodotti per smettere di fumare da Bologna, un gioco dell'oca che attraverso un simpatico personaggio insegna il percorso della sicurezza a scuola a Viareggio, uno storyboard e uno spot sull'acquisto online di prodotti anabolizzanti da Roma. È quanto hanno realizzato studenti ed insegnanti delle quattro scuole vincitrici del VI Premio Buone pratiche per la sicurezza e la salute a scuola "Vito Scafidi", premiati oggi a Roma presso la Camera dei Deputati da Cittadinanzattiva nell'ambito della campagna nazionale Impararesicuri, alla presenza, tra gli altri, di rappresentanti del Ministero dell'istruzione, del Dipartimento della Protezione civile, dell'Associazione nazionale dirigenti scolastici, dell'Associazione dei Comuni Italiani, nonchè della famiglia di Vito a cui è dedicato il premio.

  • VI Edizione Premio "Vito Scafidi" delle Buone Pratiche di Educazione alla Sicurezza

    Anno scolastico 2011/2012

    Ad aprile 2012 si è tenuta la VI edizione del Premio Buone pratiche per la sicurezza e la salute a scuola "Vito Scafidi",promosso dalla Scuola di Cittadinanzattiva nell’ambito della campagna nazionale Impararesicuri.

    I progetti pervenuti sono stati 158 provenienti da 17 regioni, tutte ad eccezione di Basilicata, Liguria e Valle d'Aosta.

  • V Edizione Premio "Vito Scafidi" delle Buone Pratiche di Educazione alla Sicurezza

     
    Anno scolastico 2010/2011

    Ad aprile 2011 si è tenuta la V edizione del Premio delle Buone Pratiche di Educazione alla Sicurezza e alla Salute a Scuola "Vito Scafidi". I progetti pervenuti quest'anno dalle scuole hanno riguardato, come di consueto, tre ambiti: la sicurezza strutturale, l'educazione al benessere, la sicurezza a scuola e dintorni.

  • UPI su scuole senza riscaldamento

    Privare le scuole del riscaldamento per qualche settimana? Un'intollerabile provocazione quella del presidente dell'UPI Saitta. Resta prioritario svincolare gli interventi di edilizia scolastica dal Patto di stabilità

    "Sarà stata pure una provocazione, quella del neopresidente dell'UPI Saitta, ma avremmo preferito che mettesse in atto forme di protesta civili e pensasse a tagli al funzionamento degli apparati amministrativi o ad individuare le vere sacche di spreco di denaro pubblico che purtroppo interessano tanti Comuni e Province, piuttosto che colpire chi frequenta la scuola e le loro famiglie", è quanto afferma Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale della Scuola di Cittadinanzattiva, in merito alle dichiarazioni del neo eletto Presidente dell'Unione delle Province Italiane il quale ha preannunciato la possibilità di una chiusura anticipata delle scuole nel periodo natalizio per mancanza di fondi per il riscaldamento delle stesse.

  • Una fiaccolata per Vito Scafidi

    Sicurezza delle scuole in programma una fiaccolata per Vito Scafidi. Partecipa Cittadinanzattiva in apertura della IX Giornata nazionale della sicurezza

    Cittadinanzattiva partecipa oggi 22 novembre alle 9.30 a Rivoli (Torino), alla fiaccolata 'Un fiore per Vito', in onore di Vito Scafidi, lo studente che nel 2008 perse la vita sotto il crollo di un soffitto nel Liceo Darwin della cittadina. All'evento, organizzato da Libera, parteciperà Adriana Bizzarri, responsabile scuola di Cittadinanzattiva.

  • Un premio per le scuole

    Prende il via la nuova edizione del Premio delle Buone Pratiche di educazione alla sicurezza ed alla salute Vito Scafidi. Il concorso è ormai arrivato alla sua VII edizione, ed è rivolto a tutte le scuole di ogni ordine e grado che abbiano realizzato nello scorso anno o nell'anno in corso progetti relativi a tre aree tematiche: la sicurezza a scuola e nel territorio; l'educazione al benessere; l'educazione alla cittadinanza attiva. Per saperne di più sulla modalità di partecipazione scarica il bando

  • Un fiore per Vito

    Il 21 ed il 22 di novembre a Rivoli si ricorderà Vito Scafidi, il ragazzo morto nel crollo del controsoffitto del Liceo Darwin, con degli eventi dedicati ai temi della sicurezza nelle scuole e con una marcia dedicata a Vito a cui tutti sono invitati a partecipare con un fiore. Guarda il video. Scarica la locandina

  • Udine: dal 3 al 5 luglio "La mia scuola è"

    Si terrà ad Udine il prossimo 3 luglio, dalle ore 12:00 presso Piazza Marconi, la presentazione ufficiale della installazione in legno "La mia scuola è", promossa da Cittadinanzattiva, FederlegnoArredo Eventi e MADE Expo.
    L'installazione architettonica porterà nelle piazze italiane, da aprile a settembre, uno spaccato della scuola italiana, per metterne a confronto gli aspetti più negativi e inadeguati, come lesioni strutturali e muffe alle pareti, arredi non a norma, barriere architettoniche e cortili degradati, e quelli positivi, improntati alla sicurezza, alla cura degli ambienti, all'innovazione.

  • Tutti a scuola di sicurezza

    Tutti a scuola di sicurezza: il prossimo 24 novembre la IV Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole promossa da Cittadinanzattiva

    Circa la metà delle scuole italiane presenta rischi di vario genere. Crolli di intonaco e segni di fatiscenza, barriere architettoniche, uscite di emergenza assenti o ostruite. Questi alcuni dei principali dati emersi dall’ultimo Rapporto Impararesicuri di Cittadinanzattiva.

  • Tre crolli in scuole di Napoli, Roma e Padova

    crollo scuol 20185 02 19 copy

    Cittadinanzattiva su crolli contro soffitti in scuole di Padova, Roma, Napoli: la scuola italiana unita dall'emergenza. Il Governo renda nota l'Anagrafe dell'edilizia e riveda il Piano scuole.

    In poche ore si sono verificati tre episodi di crolli in aule dell'Istituto Artistico Selvatico di Padova, del Liceo Peano di Roma e del Liceo Umberto I di Napoli, che solo per pura casualità non hanno provocato feriti ma solo danni. Questi tre gravi episodi hanno alcuni punti in comune: si tratta di tre licei, tre istituti superiori con un alto numero di studenti; i crolli riguardano parti di controsoffittature, elementi, cioè, non strutturali ma egualmente pericolosi e riconducibili all'assente o inadeguata manutenzione degli edifici; rappresentano l'intero nostro Paese, Nord, Centro e Sud.

     

  • Tragedia Lecce: morto un ragazzo a scuola

    Cittadinanzattiva su tragedia scuola Lecce: chiarire responsabilità e da subito potenziare la destinazione dell'8 per mille all'edilizia scolastica

    Il 39% delle scuole italiane ha uno stato di manutenzione inadeguato e ogni anno le famiglie italiane versano circa 390 milioni di euro per "sostenere" la scuola, attraverso i contributi volontari e la donazione di materiali di vario tipo, dalla carta igienica alle matite e pennarelli.

  • Torna l'XI Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole

    XI Giornata nazionale della sicurezza scolastica: numerose le iniziative in programma, tra il 22 novembre e il 3 dicembre, in 5mila scuole

    Torna la Giornata nazionale della sicurezza scolastica, promossa da Cittadinanzattiva e giunta quest'anno alla undicesima edizione con iniziative in programma, tra il 22 novembre e il 3 dicembre, in varie città e in circa 5mila scuole.

  • Terremoto: niente soldi e le ditte fermano i lavori sulle scuole

    Avezzano e Sulmona: bloccati i lavori per la messa in sicurezza antisismica delle scuole. "La Provincia non ci ha ancora versato nemmeno un euro", è questa la protesta dell'Ance locale. Leggi di più sul sito 6 aprile, nato dopo il terremoto abruzzese del 2009.

  • Terremoto: cosa fare a scuola. I nostri consigli!

    Cosa fare a scuola durante e dopo una scossa di terremoto? Quali comportamenti seguire quando scatta l'emergenza? Per scoprirlo segui i consigli messi a punto dalla rete Scuola di Cittadinanzattiva per la prossima Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole.

  • Tavolo sull'edilizia scolastica: ecco alcune novità

    Massima trasparenza ed accessibilità ai dati sull'edilizia scolastica, nessuna proroga per la certificazione antincendio nelle scuole, un concorso di idee sulla scuola del futuro intesa come "civic center". Sono alcuni degli impegni e delle novità discusse nel Tavolo tecnico sull'edilizia scolastica promosso dal Ministero dell'Istruzione al quale ha partecipato anche Cittadinanzattiva soddisfatta perchè alcune sue proposte sono state recepite. Leggi una sintesi dell'incontro

  • Sull’Anagrafe dell’Edilizia, Ministero, Regioni e Comuni sordi alle richieste di trasparenza

    L’istituto Agrario “Scorciarini Coppola” di Piedimonte Matese è chiuso da più di due anni e i suoi studenti sono ospitati nell’Istituto Commerciale della stessa città senza più laboratori da utilizzare e terreni da coltivare, ma nell’Anagrafe l’istituto risultaattivo ed operante; la scuola Media Don Milani di Lamezia Termepresenta gravi problemi strutturali, di accessibilità e di evacuazione che ne consiglierebbero la chiusura immediata, ma non secondo l’Anagrafe, che non fornisce tali informazioni; l’IC Pirandello di Lampedusa presenta un’aula puntellata, altre aule con infiltrazioni di acqua e distacchi di intonaco, inadeguati sistemi di evacuazione, ma non secondo l’Anagrafe che non riporta alcun dato sullo stato dell’immobile. Sono sole tre dei 100 casi esaminati ad agosto 2015 da Cittadinanzattiva, all’indomani della pubblicazione dell’Anagrafe dell’Edilizia scolastica e sui quali, a distanza di qualche mese (marzo 2016) , si è tornati a verificare se fossero stati apportati aggiornamenti, come promesso dal Ministero dell’Istruzione. Ma nulla è cambiato. Il Miur aveva,infatti, dichiaratocome si legge ne “La scuola in chiaro”che: “…a seguito di accordo in conferenza unificata di intesa con Comuni e Province, è stato stabilito di aggiornare al31 gennaio 2016 la pubblicazione dei dati relativi alle certificazioni degli edifici al fine di consentire l'adeguamento delle informazioni contenute nella sezione agli interventi recentemente autorizzati dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca”.

  • Su edilizia scolastica

    Cittadinanzattiva su edilizia scolastica: subito Anagrafe, 8 per mille e interventi durante il periodo estivo.
    Ai buoni propositi delle istituzioni seguano impegni immediati e concreti

    "Accogliamo con soddisfazione e fiducia il monito e gli impegni con cui autorevoli rappresentanti delle nostre istituzioni pubbliche stanno portando all'attenzione del Paese il tema della edilizia scolastica e della necessità di investire sulla messa in sicurezza delle nostre scuole. Ora chiediamo che ai buoni propositi seguano impegni concreti, perché non sia tradita ancora una volta la fiducia dei 10 milioni di studenti e personale scolastico", ad affermarlo Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale della Scuola di Cittadinanzattiva, in riferimento alla relazione annuale presentata oggi dal Garante per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, nonché alla relazione programmatica del Ministro Carrozza e agli interventi del sottosegretario Rossi Doria.

  • Studenti responsabili della sicurezza, al Convitto Umberto I di Torino

    75 bambini hanno assunto il ruolo di Responsabili Studenti Sicurezza all’interno del Convitto Nazionale di Torino. Attraverso l’utilizzo di metodologie attive, messe a punto dai formatori di Cittadinanzattiva, i bambini hanno acquisito padronanza sui temi del rischio a scuola e sul territorio al punto da interloquire con disinvoltura sui problemi rilevati anche con la Dirigente scolastica e con le famiglie. Il corso fa parte del Progetto nazionale di Cittadinanzattiva "Responsabili Studenti per la sicurezza" e culminerà a novembre con la XII Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole. Guarda il video

  • Studenti e artisti per la Giornata sicurezza nelle scuole ad Ascoli Piceno

     foto giornata sito

    Celebrata la Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole promossa da Cittadinanzattiva sin dal 2003 e, dallo scorso anno, istituzionalizzata dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.

    Circa 1000 le scuole che si sono iscritte sul sito di Cittadinanzattiva per ricevere i materiali sui rischi terremoto ed alluvione, 30 le iniziative delle nostre assemblee territoriali in tutta Italia.

  • Studente morto in scuola di Roccaraso: troppe aule con arredi non a norma

    “Ci uniamo al dolore della famiglia di Christian Lombardozzi, il diciassettenne morto nell’Istituto alberghiero Marchitelli di Roccaraso, cadendo da una sedia. Il dolore deve spingere tutti, ciascuno per il proprio ruolo, non solo ad individuare le responsabilità dell’accaduto ma anche a fare in modo che non capiti mai più una tragedia simile”, afferma Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale della scuola di Cittadinanzattiva.
    A tre giorni dalla morte dello studente, 3 persone risultano indagate con l’ipotesi di omicidio colposo in concorso: la dirigente scolastica Maria Paola De Angelis; l'insegnante di biologia, Dino Di Meo, che al momento dell’accaduto si trovava in classe; il responsabile della società di consulenza che si occupa della sicurezza dell' istituto scolastico, Michele Verratti, ai quali è stato notificato l'avviso di garanzia.

  • Studente morto a scuola. Non fu la caduta dalla sedia. Ma gli arredi non sono a norma

    Sembrerebbe essere stato un malore, e non la caduta dalla sedia, a provocare venerdì 12 febbraio la morte di Christian Lombardozzi nell'aula nell'istituto alberghiero di Roccaraso che frequentava. A dirlo l'autopsia a cui è stato sottoposto nei giorni scorsi lo studente di diciassette anni.

  • Stop amianto a scuola: a Montecitorio la proiezione del docufilm

    amianto

    "STOP Amianto a scuola" è un docufilm di denuncia contro l'amianto nelle scuole d'Italia, per difendere piccoli e adulti, e trovare soluzioni. Gli autori sono Stefania Divertito e Luca Signorelli, giornalista ambientale e videoreporter, appassionati nel dare voce a chi lotta contro le ingiustizie del nostro Paese e nel tirare fuori le brutte storie per cercare soluzioni possibili. In questo documentario, compiono un viaggio lungo tutto lo stivale e le isole, alla ricerca di scuole con amianto. E in tutto ce ne sono ancora 2400.

  • Sostieni l'emendamento per rendere sicure le scuole!

    In questi giorni numerosi amministratori di enti locali (Province, Comuni, Città Metropolitane) si stanno letteralmente ribellando ai vincoli del Patto di Stabilità che impedisce loro di spendere soldi immediatamente disponibili per i necessari e non più differibili interventi in materia di edilizia scolastica. Non potrebbero spendere un euro per la messa in sicurezza delle scuole, ma hanno deciso di farlo lo stesso, in nome dell'urgenza e degli impegni presi.
    Per questo diversi parlamentari hanno presentato un emendamento affinché le Province possano avere la possibilità di spendere le risorse destinate all'edilizia scolastica senza infrangere il Patto di Stabilità. Noi lo sosteniamo!  Clicca qui e firma anche tu!. Scarica l'emendamento

  • Sos smog davanti alle scuole di Roma

    sos smog davanti alle scuole di roma

    Le rilevazioni sono state effettuate da Greenpeace a Roma in due settimane con lo scopo di monitorare i livelli di smog davanti a dieci scuole, per lo più elementari.

    L’esperimento, mirato a mostrare l’alta concentrazione di biossido d’azoto proprio laddove migliaia di alunni studiano quotidianamente, racconta una Capitale dove nessuna zona monitorata, dal Vaticano a Monteverde sino ai Parioli, sembra salvarsi.

  • Sicuri insieme

    La Scuola di Cittadinanzattiva collabora al progetto "Sicuri insieme" promosso da Goodyear per l'educazione stradale.
    Il progetto è volto alla costruzione di una cultura responsabilizzante in tema di sicurezza stradale, a partire dalla convinzione che i comportamenti corretti sono il risultato di un'attitudine, una pratica mentale da condividere e sviluppare insieme.

  • Sicurezza: la nostra scuola è....

    Il prossimo 18 Settembre a Roma, Cittadinanzattiva dedica tre eventi alla scuola. Alle 09:15, presentazione del XIII Rapporto sulla sicurezza, qualità, accessibilità a scuola con relativo focus "Scuole belle". Alle 15.30, inaugurazione della tappa romana dell'installazione "La mia scuola è". Per finire alle ore 18:00, all'Istituto "Manin - Di Donato" ci sarà la presentazione del libro "#lacattivascuola. Un'inchiesta senza peli sulla lingua", scritto da Alex Corlazzoli. Per partecipare agli eventi è necessario inviare una mail, specificando l'evento a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    Scarica l'invito

  • Sicurezza scuole: il PD propone una Commissione parlamentare di inchiesta

    Terminato l'anno scolastico, ma non l'emergenza della sicurezza nelle scuole. Cosa fare per renderle più sicure? Se ne è discusso alla Conferenza nazionale sull'edilizia scolastica, organizzata dal Partito Democratico a Roma lo scorso 16 giugno. Per Cittadinanzattiva ha partecipato Adriana Bizzarri, Responsabile della rete Scuola. Leggi il suo intervento. Per saperne di più

  • Sicurezza scuole: allarme dell'UPI

    Cittadinanzattiva su sicurezza scuola: allarme UPI fondato, il Ministero risponda con una seria programmazione

    "Condividiamo l'allarme lanciato dal presidente dell'UPI Saitta. I dati forniti sulla sicurezza degli edifici e sulla situazione delle palestre sono verosimili: si parla di rischio riapertura di 400 scuole su 5179 e da anni sosteniamo, a seguito dei monitoraggio della campagna Impararesicuri, che una scuola su dieci è in condizioni pessime", ad affermalo Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale della scuola di Cittadinanzattiva.

  • SICUREZZA SCUOLE

    Cittadinanzattiva su nuovo crollo nel Liceo Darwin di Rivoli: sconcertante. Via i vincoli del Patto di stabilità e procedure più snelle per la sicurezza delle scuole

    "Siamo scandalizzati di quanto accaduto perché, a distanza di tre anni dalla morte di Vito Scafidi e nonostante l'erogazione di 3 milioni di euro per la messa in sicurezza del Liceo Darwin, nulla è stato fatto". A dirlo Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale della Scuola di Cittadinanzattiva.

  • Sicurezza scolastica e rischio sismico

    Mancano le certificazioni in 3 scuole su 4, la manutenzione ordinaria è diventata un lusso per pochi, le aule sono sovraffollate in un terzo dei casi. Sono alcuni dei dati contenuti nel X Rapporto su sicurezza, qualità e comfort degli edifici scolastici che sarà presentato il prossimo 20 settembre. Nello stesso evento sarà inoltre presentata la IV Indagine sul rischio sismico.
    Leggi l'invito e il programma. Ascolta l'intervista ad Adriana Bizzarri su Baobab (RadioUno Rai)

  • SICUREZZA SCOLASTICA

     

    Il Ministero dell’Istruzione dovrà rendere noti i dati dell’Anagrafe dell’edilizia scolastica: Cittadinanzattiva vince il ricorso al TAR Lazio contro il MIUR.

    Finalmente, dopo averlo richiesto fin dal 2002, Cittadinanzattiva vede riconosciuto il diritto a che vengano resi pubblici, da parte del Ministero dell’Istruzione, i dati dell’Anagrafe dell’Edilizia scolastica e quelli della Mappatura degli elementi non strutturali di tutti i 41.483 edifici scolastici italiani, in maniera disaggregata e divisa per regioni. Infatti, il 19 marzo scorso è stata depositata la sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio (n.03014/2014), in merito al ricorso di Cittadinanzattiva opposto al Ministero dell’Istruzione dell’Università della Ricerca.

  • Sicurezza nelle scuole: iI IX Rapporto di Cittadinanzattiva

    Le scuole stanno per aprire i battenti ovunque, reggeranno? A chiederlo Cittadinanzattiva che, come ogni anno, si appresta a fare il punto sulla sicurezza degli edifici scolastici dal suo osservatorio attraverso il "IX Rapporto nazionale su Sicurezza, qualità e comfort delle scuole italiane". L'appuntamento è il 20 settembre a Roma presso la Sala delle Conferenze del Senato della Repubblica in Via di Santa Chiara 4, ore 9.30 - 13.30. Il Comunicato

  • Sicurezza e accessibilità a scuola: il 18 la presentazione dell'XI Rapporto

    Intonaci cadenti, impianti non a norma, banchi e sedie rotte: le scuola italiane fanno ancora paura? A rappresentare la situazione degli edifici scolastici dal punto di vista della sicurezza e dell'accessibilità sarà l'annuale Rapporto di Cittadinanzattiva che sarà presentato il prossimo 18 settembre. Leggi il programma e iscriviti all'evento. Leggi l'intervista ad Adriana Bizzarri sul canale scuola di Corriere.it

  • Sicurezza delle scuole: proteste in varie città

    In attesa della IX Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole, in programma il prossimo 25 novembre, segnaliamo la protesta di genitori, studenti e insegnanti per le situazioni di insicurezza delle loro scuole in varie parti di Italia, da Cesena a Fermo, da Matera a Salerno e Lecce. Leggi i progetti di Cittadinanzattiva. Leggi di più

  • Sicurezza delle scuole: presentato il XIV Rapporto di Cittadinanzattiva

    Più di una scuola su dieci ha lesioni strutturali; in un caso su tre gli Enti locali non effettuano gli interventi strutturali richiesti. Un istituto scolastico su tre si trova in zone ad elevata sismicità e soltanto l’8% è stato progettato secondo la normativa antisismica. Due terzi delle scuole non possiedono la certificazione di agibilità statica. Prendendo in esame i locali scolastici emerge che le aule sono in discrete condizioni strutturali, ma spesso sono troppo piccole e non hanno sussidi adatti agli studenti con disabilità. Nella metà delle scuole mancano le palestre e, in un istituto su quattro, si mangia in locali impropri. In un caso su tre i cortili diventano parcheggi. Bagni ancora senza carta igienica e sapone (assenti rispettivamente nel 37% e nel 50% delle scuole).

  • Sicurezza delle scuole: online il nostro Manuale pratico per i cittadini

    "A scuola di sicurezza" è il titolo del secondo Manuale di azione civica realizzato da Cittadinanzattiva per informare i cittadini e fornire loro strumenti utili per conoscere lo stato di sicurezza, qualità e vivibilità delle scuole.

    La sicurezza della struttura scolastica; la sicurezza nelle zone con pericolosità sismica; il pericolo Radon, amianto e inquinamento indoor; la sicurezza all’interno dell’edificio scolastico; le attività di prevenzione; la sicurezza del territorio: sono questi i principali capitoli che, attraverso una descrizione del tema e delle normative nonchè strumenti utili, si propongono di fornire ai cittadini un supporto per saperne di più sulle condizioni della propria scuola.

  • Sicurezza delle scuole: nelle Marche aperti spazi di partecipazione

    terremoto scuola amatrice

    A seguito degli eventi sismici che, dal mese di agosto 2016, hanno colpito pesantemente anche la Regione Marche ed in particolare le Province di Ascoli Piceno, Fermo e Macerata, è riemersa, in tutta la sua emergenza-urgenza, la questione della sicurezza degli edifici scolastici. 

    Comitati spontanei di genitori di diversi Comuni delle Marche, posti di fronte alla tragedia del terremoto ed alla non conoscenza dello stato effettivo della scuola dei propri figli, a seguito dei continui eventi sismici, si sono rivolti alla Associazione di Cittadinanzattiva delle Marche chiedendo di essere informati in merito al tema della sicurezza degli edifici scolastici.

    Sono state quindi realizzate insieme ai Comitati dei genitori iniziative finalizzate ad informare e formare i cittadini sul tema, così come sulle modalità di tutela ed affermazione del diritto ad avere scuole più sicure.

  • Sicurezza delle scuole a Roma: gli Enti locali pubblichino gli esiti dei controlli post-terremoto

    Dopo le scosse del 18 Gennaio, avvertite nitidamente nella Capitale, molti Presidi hanno deciso per l’evacuazione delle scuole e la chiusura temporanea degli istituti. “Una mossa saggia e prudente, a cui però non ha fatto seguito un controllo adeguato degli edifici, da parte degli Enti locali, né tanto meno la pubblicazione degli esiti delle verifiche laddove effettuate (solo Il Primo Municipio ne annuncia oggi a breve la pubblicazione)”, commenta Elio Rosati, segretario regionale di Cittadinanzattva Lazio.

    ”I controlli, tra l’altro, andrebbero fatti prima di decidere l’ingresso di studenti e personale. Ed ad assumersi la responsabilità non possono essere solo i Dirigenti, perché la responsabilità ultima cade sugli Enti locali, ossia Municipi e Comune per scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado e Provincia per gli istituti di istruzione superiore. La situazione delle scuole laziali, in generale, sotto il profilo della sicurezza è assai carente: dai dati ultimi contenuti nell’Anagrafe dell’edilizia scolastica, emerge ad esempio che oltre la metà (53,6%) è sprovvisto del certificato di agibilità statica e il Piano di emergenza non è stato redatto quasi in una scuola su cinque (18,2%).

  • Sicurezza a Scuola e Rischio Sismico

    Presentati a Roma il "X Rapporto su sicurezza qualità e comfort degli edifici scolastici" e la "IV Indagine su conoscenza e percezione del rischio sismico".

  • Sicurezza a scuola

    Che cos'è il documento di valutazione rischi?
    Il documento di valutazione dei rischi deve essere predisposto in ogni istituto scolastico ad opera del Dirigente scolastico, in collaborazione con il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione e con il Medico competente, come previsto dal D.lgs 81/08 . Con la circolare n. 119 del 29 aprile 1999, il Ministero dell' Istruzione ha fornito un modello guida per la valutazione dei rischi.

    Che cos'è un piano di emergenza delle scuole e chi lo deve predisporre?
    Il piano di emergenza è contenuto nel documento di valutazione dei rischi ed è uno strumento operativo che deve essere predisposto in ogni scuola ad opera del Dirigente Scolastico.

  • Scuole: non vi sono piani di evacuazione per disabili

    norme sicurezza disabili terremoto

    Il recente terremoto che ha colpito il nostro Paese ha inevitabilmente posto al centro del dibattito l'importanza delle prove di evacuazione nei luoghi pubblici. Le scuole le svolgono regolarmente, questo è quanto emerge dal Rapporto Sicurezza Qualità Accessibilità a Scuola realizzato annualmente da Cittadinanzattiva ma il nodo critico resta la gestione di studenti con disabilità.

  • Scuole non sicure: testimonianze e interviste

    In tema di edilizia scolastica, alcune testimonianze degli studenti che, rispetto ai terremoti, pensano che le scuole non siano sicure. Approfondisci. Puoi ascoltare l'intervista a Carlo Cassaniti sulle scuole siciliane non sicure e l'intervista a Mariagrazia Gianforte: protesta comitato scuole sicure

  • Scuole insicure nel Lazio. Segnalateci i vostri casi!

    Allagamenti e principio di incendio. E' funestata la scuola media Scriattoli di Cura di Vetralla, in provincia di Viterbo, costretta a chiudere i battenti per alcune settimane. Gli studenti faranno lezione di pomeriggio in un'altra scuola.
    Approfondisci su Tusciaweb

  • Scuole in corsa su sicurezza, salute e cittadinanza attiva: partecipa al Bando Scafidi

    Sono ancora aperte le iscrizione per l'XI edizione del Premio Buone Pratiche a Scuola "Vito Scafidi" il tempo massimo per partecipare è il 3 marzo. Il concorso rivolto a tutte le scuole di ogni ordine e grado ha l'obiettivo di diffondere le buone pratiche realizzate nelle scuole del nostro paese in tre ambiti tematici specifici: sicurezza a scuola e sul territorio; educazione al ben-essere; educazione alla cittadinanza attiva. Questa edizione contiene una novità, prevede infatti una sezione speciale dal titolo "la scuola oltre il terremoto", rivolta a tutte le scuole presenti nelle regioni colpite. L'obiettivo è premiare le attività realizzate da queste scuole a supporto degli studenti ma anche delle famiglie.

  • Scuole fredde e insicure, si rischia la chiusura

    "La sicurezza delle scuole è una emergenza nazionale. solo per mettere a norma gli istituti della provincia di Torino occorrerebbero 60 milioni di euro. Altrimenti occorre chiudere": a dirlo, in una telefonata con il ministro Profumo, è stato il procuratore della Repubblica Guariniello. E il presidente della Provincia torinese minaccia di anticipare la chiusura natalizia delle scuole perchè con i tagli del governo "non posso più farmi carico nemmeno del riscaldamento". Approfondisci

  • Scuole belle : iniziano i lavori

    Il piano per l'edilizia scolastica voluto dal Presidente Renzi ha preso il via lunedì scorso. Si inizia dalle "scuole belle", quindi, interventi di piccola manutenzione per il ripristino e il decoro degli edifici scolastici. 150 milioni di euro e l'ammontare del finanziamento previsto per il 2014. L'elenco degli interventi è consultabile sul sito del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

  • Scuole a rischio sismico: l'inchiesta dell'Espresso ma il Miur precisa

    Nove scuole su dieci non sarebbero sicure dal punto di vista sismico, perchè non progettate secondo i più recenti ed efficaci criteri antismici A dirlo un'inchiesta dell'Espresso che farebbe riferimento ai dati pubblicati dal MIUR nell'Anagrafe dell'edilizia scolastica.

    Ma lo stesso Ministero precisa: "Il dato sulla progettazione inoltre non equivale a quello sulla sicurezza o sull’adeguamento sismico. Ma soprattutto non è presente in Anagrafe il dato sulla vulnerabilità sismica degli edifici che è quello che serve per stabilire o meno la sicurezza di un edificio in caso di sisma. L'Anagrafe è infatti in corso di revisione come annunciato anche in un nostro recente comunicato. Affermare perciò che 9 istituti su 10 non sono sicuri è una semplificazione che rischia di generare un allarme generale immotivato".

  • Scuole "sgarrupate": ecco come sistemarle!

    Sei un genitore e vuoi sistemare la scuola di tuo figlio? Sono sempre più numerosi le mamme e i papà che, armandosi di scope, pennelli e cazzuole, si adoperano per ripulire e sistemare aule e spazi comuni. Per chi vuole conoscere le procedure da seguire per far sì che simili attività dei genitori siano riconosciute e anzi sostenute dall'istituzione scolastica e dall'amministrazione comunale. il sito www.squolastra.org, partendo da un progetto condiviso in Toscana, rappresenterà una valida guida, ricca di informazioni, moduli e procedure.

  • Scuola: il pm Guariniello interviene

    Cittadinanzattiva su appello Guariniello per edilizia scolastica: Il Ministro Profumo intervenga per impedire l'aggravarsi della situazione

    "Crediamo che l'appello di Guariniello al Ministro Profumo non debba rimanere inascoltato. Lo stato dell'edilizia scolastica oscilla fra Enti che mancano di fondi e altri impossibilitati ad utilizzarli a causa dei limiti imposti dal Patto di stabilità. Chi rischia grosso sono sempre gli studenti e il personale della scuola", a dirlo Adriana Bizzarri, responsabile scuola di Cittadinanzattiva.

  • Scuola: discorso Renzi al Senato

    Cittadinanzattiva su discorso Premier Renzi al Senato: sulla scuola impegni importanti e convincenti. Riconoscere un ruolo centrale anche alle organizzazioni civiche

    "Apprezziamo la determinazione con cui il Premier Matteo Renzi ha portato il tema dell'edilizia scolastica nel suo discorso al Senato, sia per la centralità riconosciuta a questa emergenza, sia per aver già individuato le questioni specifiche su cui lavorare per affrontarla", afferma Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale della Scuola di Cittadinanzattiva.

  • Scuola: dati MIUR su sicurezza

    Cittadinanzattiva in merito a dati Miur sulla sicurezza delle scuole:
    non basta, chiediamo una Anagrafe nominativa e pubblica

    "Ringraziamo il Ministero per aver fornito alcuni dati dell'Anagrafe sull'edilizia scolastica, ma dalla Anagrafe ci aspettiamo una lista delle urgenze, ossia l'elenco delle scuole con il relativo stato di manutenzione, il tipo di interventi e i fondi di cui necessita. Ciò consentirebbe l'individuazione di una lista delle priorità sulla base delle urgenze e la programmazione di tutti gli interventi. L'anagrafe, inoltre, dovrebbe essere resa pubblica nella sezione del sito del MIUR "Scuola in chiaro", dove già compaiono, consultabili da tutti, i dati sull'organizzazione e sul personale di migliaia di scuole italiane, ma non quelli appunto relativi all'edilizia scolastica"

  • Scuola ok o ko? A Modena "La mia scuola è"

     scamodena

    Due mini aule scolastiche collegate da una passerella centrale: da un lato la classe "OK", dell'altro la classe "KO". È l’installazione in legno allestita in piazza Roma da questa mattina, venerdì 29 maggio: un percorso che consente al visitatore di toccare con mano la realtà della scuola italiana caratterizzata da gravi carenze e aspetti deficitari, ma anche da situazioni di eccellenza.
    È arrivata a Modena, unica tappa in Emilia-Romagna, “La mia scuola è”, il progetto itinerante promosso da Cittadinanzattiva e FederlegnoArredo Eventi che mette a confronto gli aspetti positivi con quelli negativi della scuola italiana. La campagna si svolge sotto l'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, in collaborazione con il Miur e il Dipartimento della Protezione civile, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

  • Scuola italiane, quanto sono sicure?

    Dopo la sentenza di appello per il crollo al Liceo Darwin di Rivoli, Uno Mattina ha dedicato una puntata al tema della sicurezza delle scuole. In studio Adriana Bizzarri di Cittadinanzattiva, il sottosegretario al MIUR Galletti e, in collegamento, Cinzia Caggiano, la mamma di Vito lo studente morto sotto il crollo della scuola. Rivedi la puntata su www.rai.tv

  • Scuola in emergenza: tre crolli in poche ore

    In poche ore si sono verificati tre episodi di crolli in aule dell’Istituto Artistico Selvatico di Padova, del Liceo Peano di Roma e del Liceo Umberto I di Napoli, che solo per pura casualità non hanno provocato feriti ma solo danni. Cittadinanzattiva chiede al Governo di rivedere il Piano scuole e di portare alla luce l'Anagrafe dell'edilizia scolastica. Leggi il comunicato stampa

  • Scuola in chiaro, anche sulla sicurezza?

    Dal 12 gennaio parte il progetto "Scuola in chiaro" con cui il Ministero dell'Istruzione mette sul proprio sito la "carta di identità" delle scuole italiane. E noi pubblichiamo, regione per regione, l'elenco dei 13 mila istituti su cui lo stesso Ministero stabilisce la necessità di intervenire con un Piano generale di riqualificazione dell'edilizia scolastica. Visita la pagina con l'elenco delle regioni

  • Scuola in chiaro

    Bene "La scuola in chiaro". A quando una scuola più trasparente anche sulla sicurezza?

    "E' un segnale davvero nuovo ed incoraggiante quello che il Ministro Profumo ha voluto dare oggi inaugurando la "Scuola in chiaro". Se indubbia importanza riveste per un genitore poter consultare on line, prima di iscrivere il proprio figlio in una scuola, il sito del MIUR o della scuola per avere informazioni sull'attività didattica, sui servizi, sulle attrezzature, vorremmo che altrettanta trasparenza ed attenzione venisse riconosciuta alle condizioni di sicurezza strutturali di ciascuna delle 42.000 scuole pubbliche, così come avviene in altri paesi europei", ha dichiarato Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale della Scuola di Cittadinanzattiva.

  • Scuola - Sicurezza

    Cittadinanzattiva su sentenza Vito Scafidi: una giustizia a metà

    “Una giustizia parziale che lascia l’amaro in bocca”. Così commenta Cittadinanzattiva la  sentenza del 15 luglio sul processo per il crollo nel Liceo Darwin, costata la vita nel novembre 2008 al giovane studente Vito Scafidi e in cui è rimasto paralizzato il suo compagno di classe Andrea Macrì.
  • SCUOLA - GIUSTIZIA

    Cittadinanzattiva su riduzione delle pene a S. Giuliano: perplessi per la decisione e preoccupati per il messaggio

    "La riduzione della pena e l’annullamento dell’interdizione perpetua dai pubblici uffici dei quattro imputati testimonia di quanto poco conti la vita umana, quella di 27 bambini e della loro maestra". Questo l’amaro commento di Adriana Bizzarri, Responsabile scuola di Cittadinanzattiva in merito a quanto deciso dalla Corte d’Appello di Salerno nei confronti dei responsabili della tragedia di San Giuliano di Puglia.

  • Scuola

    Salute e sicurezza a scuola. Il prossimo 27 marzo alla Camera dei Deputati la consegna ufficiale del II Premio delle buone pratiche di educazione alla sicurezza e alla salute promosso da Cittadinanzattiva

    280 progetti provenienti da 19 regioni partecipano alla II edizione del Premio delle buone pratiche di educazione alla sicurezza e alla salute nella scuola, promosso dal settore scuola di Cittadinanzattiva nell’ambito della campagna Impararesicuri, che si celebrerà il prossimo 27 marzo a Roma, presso la Sala del Cenacolo della Camera dei Deputati (Vicolo Valdina 3/a), dalle ore 9.30 alle 13.30.

  • Scuola

    Cittadinanzattiva su fondi sicurezza scolastica: importante accordo; il Ministro imponga alle Regioni consegna anagrafe edilizia per definire priorità e scadenze. 11% delle mense in locali non idonei, nel 27% delle stesse segnalati crolli di intonaco

    "Siamo soddisfatti per questo importante accordo per la messa in sicurezza delle scuole": queste le dichiarazioni di Adriana Bizzarri, responsabile Scuola di Cittadinanzattiva, in merito al patto triennale sul tema sottoscritto oggi da Regioni, Enti Locali e Ministero della Pubblica Istruzione.

  • Scuola

    Le scuole italiane, ancora rimandate in sicurezza. Peggiora il dato sugli incidenti, immutato, ma negativo, il dato su crolli di intonaco e barriere architettoniche. In oltre un caso su dieci manca l’acqua potabile.

    Presentato il V Rapporto di Cittadinanzattiva su sicurezza, qualità e comfort a scuola

    Crolli di intonaco, assenza di certificazioni, sporcizia e polvere un po’ ovunque. E ancora troppi incidenti occorsi a personale e studenti: in media più di quattro all’anno nelle scuole oggetto della rilevazione.

  • Scuola

    Sicurezza delle strutture scolastiche: il 27 settembre la presentazione a Roma dell’edizione 2007 di “Impararesicuri” di Cittadinanzattiva

    Si terrà a Roma, il prossimo 27 settembre, la presentazione di "Impararesicuri 2007", la V edizione del Rapporto sulla sicurezza degli istituti scolastici realizzato da Cittadinanzattiva. La conferenza stampa si terrà presso la Sala Egea dell’Istituto dell’Enciclopedia italiana, Piazza dell’Enciclopedia 4, dalle ore 11 di giovedì 27 settembre.

  • Scuola

    Incredulità per la sentenza della scuola di San Giuliano

    Esprimiamo la nostra incredulità per la sentenza sul crollo della scuola di San Giuliano in Molise, afferma Cittadinanzattiva. Resta assurdo e incomprensibile come, nonostante l’accertamento della violazione di almeno 23 leggi sull’edilizia nella costruzione della scuola Iovine; nonostante l’assenza del collaudo dopo l’ampliamento; nonostante la scuola fu il solo edificio a sbriciolarsi tra tutti i 44 comuni colpiti dal sisma; nonostante tutto ciò, non ci siano colpevoli.

  • Scuola

    Cittadinanzattiva su nuovo Piano per l'edilizia scolastica. Anche i cittadini comuni nei gruppi regionali di lavoro sulla sicurezza delle nostre scuole

    "Scelta apprezzabile ma dove sono i risultati dell'Anagrafe della edilizia scolastica.?" È quanto afferma Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale Scuola di Cittadinanzattiva, in merito al nuovo Piano per l'edilizia scolastica presentato oggi dal Ministro Gelmini.

  • Scuola

    III Premio nazionale delle Buone pratiche nella scuola promosso da Cittadinanzattiva intitolato a Vito Scafidi: il bando completo sul sito web www.cittadinanzattiva.it
    Scadenza: 10 febbraio 2009

    Cittadinanzattiva promuove, per il terzo anno consecutivo, il Premio delle Buone pratiche di educazione alla sicurezza e alla salute"Vito Scafidi" nelle scuole di ogni ordine e grado. Il Premio è intitolato a Vito, il ragazzo morto sotto il crollo della scuola di Rivoli (TO) lo scorso novembre.

  • Scuola

    VI Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole promossa da Cittadinanzattiva in 10.000 istituti. Un appello al Governo per un Piano quinquennale per la messa in sicurezza delle scuole

    Un appello al Governo perché ripristini i fondi per la sicurezza delle scuole e realizzi un piano quinquennale per la messa in sicurezza degli edifici scolastici. È quanto ha chiesto oggi Cittadinanzattiva in occasione della VI Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole promossa dall’associazione, nell’ambito della campagna Impararesicuri.

  • Scuola

    25 novembre, Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole promossa da Cittadinanzattiva. Eventi ed attività in 10.000 scuole. A Roma appuntamento all’Istituto Galilei per "dipingere" la sicurezza

    Il 25 novembre diecimila scuole partecipano alla VI Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole, promossa da Cittadinanzattiva: attività, eventi, manifestazioni in tutta Italia per promuovere la cultura della sicurezza e della salute tra i più giovani e richiamare l'attenzione delle istituzioni.

  • Scuola

    25 novembre, Giornata nazionale della sicurezza scolastica promossa da Cittadinanzattiva. Eventi ed attività in 10.000 scuole. A Roma appuntamento all’Istituto Galilei per "dipingere" la sicurezza

    Il 25 novembre diecimila scuole partecipano alla VI Giornata nazionale della sicurezza scolastica, promossa da Cittadinanzattiva: attività, eventi, manifestazioni in tutta Italia per promuovere la cultura della sicurezza e della salute tra i più giovani e richiamare l'attenzione delle istituzioni.

  • Scuola

    Cittadinanzattiva su decreto Gelmini: tagliati i fondi per la sicurezza degli edifici, un pessimo modo di onorare le vittime di San Giuliano. Il 25 novembre in diecimila scuole la VI Giornata nazionale della sicurezza scolastica

    "Al peggio non c’è mai fine: la riforma Gelmini taglia anche i fondi per la sicurezza delle scuole". La denuncia viene da Cittadinanzattiva che oggi aderisce alla protesta contro la riforma Gelmini "perché contraddittoria ed autoritaria" spiega Teresa Petrangolini, segretario generale di Cittadinanzattiva.

  • Scuola

    Cittadinanzattiva presenta il VI Rapporto su sicurezza, qualità e comfort degli edifici scolastici. Zero in condotta sulla sicurezza delle scuole. Impegniamoci come per una missione di pace

    Una cantina umida per fare ginnastica, spazi verdi incolti e privi di recinzione, aule riscaldate con stufe elettriche alla faccia del risparmio energetico, termosifoni che cadono, aule poste sotto il livello stradale, porte scrostate, infiltrazioni di acqua, tubi e fili a vista, pavimenti e sanitari vecchi e rotti, impianti elettrici risalenti agli anni Quaranta, ascensori non collaudati.

  • Scuola

    "Sicurezza, qualità e comfort a scuola": il 26 settembre la presentazione a Roma del VI Rapporto nazionale di Cittadinanzattiva

    Strutture fatiscenti, assenza di certificazioni, crolli di intonaco, aule invivibili e sempre più incidenti all’interno delle scuole: sono questi alcuni degli elementi del quadro sconfortante che emerge dal VI Rapporto nazionale su "Sicurezza, qualità e comfort a scuola" realizzato da Cittadinanzattiva e che sarà presentato a Roma, il prossimo 26 settembre.

  • Scuola

    Cittadinanzattiva su nuova scuola a San Giuliano di Puglia. Grave il ritardo nella ricostruzione in Molise e troppe le scuole ancora fuori legge: a quando nuovi fondi per la messa in sicurezza delle scuole?

    "Impegnarsi sul serio per la messa in sicurezza di circa 42.000 edifici scolastici: è questo il miglior modo per onorare i 27 bambini e la loro insegnante e dare senso all’impegno del Comitato delle famiglie di S. Giuliano" è quanto afferma Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale della Scuola di Cittadinanzattiva in riferimento alla inaugurazione della nuova scuola di San Giuliano di Puglia, alla quale partecipano oggi il Presidente Berlusconi e il Ministro Gelmini.

  • Scuola

    Dalle scuole italiane buone pratiche e non solo bullismo. Cittadinanzattiva premia i progetti innovativi in tema di sicurezza e salute

    Duecentottanta progetti per la sicurezza, l’educazione al benessere e la prevenzione dei comportamenti violenti nelle scuole italiane. Tanti hanno partecipato alla seconda edizione del Premio delle Buone pratiche nella scuola promosso da Cittadinanzattiva nell’ambito della campagna Impararesicuri.

  • Scuola

    Sicurezza e salute a scuola. Domani alla Camera dei Deputati la consegna ufficiale del II Premio delle buone pratiche di educazione alla sicurezza e alla salute promosso da Cittadinanzattiva

    280 progetti provenienti da 19 regioni partecipano alla II edizione del Premio delle buone pratiche di educazione alla sicurezza e alla salute nella scuola, promosso dal settore scuola di Cittadinanzattiva nell’ambito della campagna Impararesicuri, che si celebrerà domani 27 marzo a Roma, presso la Sala del Cenacolo della Camera dei Deputati (Vicolo Valdina 3/a), dalle ore 9.30 alle 13.30.

  • Scuola

    Cittadinanzattiva su rischio sovraffollamento aule: i numeri del Ministro non ci confortano. Consegneremo alla Gelminile segnalazioni da noi ricevute

    "Non ci conforta la percentuale dello 0,6%, data dal Ministro Gelmini, riferita alle classi cheoggi superano il numero dei 30 alunni: come la mettiamo con le norme di prevenzione incendi che parlano di un massimo di 25 alunni?

  • Scuola

    "Misuriamoci con classe": parte oggi suwww.cittadinanzattiva.it la campagna contro aule superaffollate, invivibili e insicure

    Distacchi di intonaco, barriere architettoniche, scarsa pulizia: alle condizioni già precarie di sicurezza in cui versano le aule scolastiche, come denuncia il VII Rapporto Impararesicuri di Cittadinanzattiva, potrebbe aggiungersi il problema del sovraffollamento.

  • Scuola

    Scuola: alle aule la palma della insicurezza. E da oggi il rischio è il sovraffollamento. Presentato il VII Rapporto di Cittadinanzattiva su sicurezza, qualità e comfort degli edifici scolastici

    Aule invivibili, bagni sporchi, palestre inagibili, cortili immondezzai. E poi crolli di intonaco, sedie e banchi rotti, barriere architettoniche, cavi volanti, pavimenti sconnessi. Un campionario di insicurezza diffuso nelle nostre scuole da Nord a Sud, con alcune situazioni paradossali: ad esempio l’aula con luci talmente soffuse da sembrare un night club, la scuola con 12 alunni disabili ma senza bagni adeguati, e quella senza riscaldamento anche se inaugurata solo tre anni fa.

  • Scuola

    Sicurezza, qualità e comfort a scuola: giovedì 17 settembre la presentazione del VII Rapporto Impararesicuri di Cittadinanzattiva

    Aule invivibili e a rischio sovraffollamento, strutture fatiscenti, assenza di certificazioni, crolli di intonaco, ed ancora scarsa igiene e barriere architettoniche: sono questi alcuni dei problemi delle scuole italiane di cui darà conto il VII Rapporto nazionale su "Sicurezza, qualità e comfort a scuola"realizzato da Cittadinanzattiva e che sarà presentato a Roma, il prossimo 17 settembre, dalle ore 10 alle ore 13, presso Allianz (Via del Corso 184, Salone Marco Aurelio, I piano).

  • Scuola

    Cittadinanzattiva Molise: lunedì prossimo ad Isernia scuole deserte. "Non mandiamo i nostri figli in scuole insicure"

    A due giorni dall'apertura delle scuole, Cittadinanzattiva Molise annuncia che lunedì gran parte degli studenti di Isernia non entreranno a scuola perchè i loro edifici non sono sicuri.
    "Da sette anni aspettiamo risposte ed interventi per sistemare le nostre scuole ma nulla è cambiato" afferma Maria Grazia Tagliaferri, responsabile scuola di Cittadinanzattiva Molise che coordina numerosi comitati locali di genitori, insegnati e studenti nati dopo la tragedia di San Giuliano di Puglia e fortemente preoccupati per la sicurezza delle scuole.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.