Anno 11, numero 486 - 11 gennaio 2018
Cittadinanzattiva (visita il sito web www.Cittadinanzattiva.it)
Cittadinanzattiva (visita il sito web www.Cittadinanzattiva.it)

 


Il Punto

Sostenere i diritti di noi cittadini è semplice come un click!

Sostenere i diritti di tutti noi cittadini è semplice come un click! Sostenerci non è stato mai così facile. Basta andare sulla pagina "Il mio dono" di Unicredit e inserire il proprio nome e cognome e votarci! Unicredit offre, alle Onlus più votate, un sostegno economico per le loro attività: a Cittadinanzattiva permetterà di continuare a difendere i diritti di tutti i cittadini in maniera gratuita.

Partecipa al Premio Buone Pratiche per l’umanizzazione delle cure in sanità

E’ on line il bando per la raccolta delle Buone Pratiche per il Premio Andrea Alesini. Fino al 12 febbraio organizzazioni sanitarie pubbliche e private potranno candidare i loro progetti sull’umanizzazione delle cure. Quest’anno, inoltre, saranno raccolte buone pratiche in tema di lotta al fumo e stili di vita salutari.

Cassazione: sequestro per le scuole a rischio sismico, anche lieve

"Una sentenza importante perché sancisce il sacrosanto principio di  mettere in salvaguardia la vita delle persone situate in edifici pubblici, come le scuole, ma che interviene in una situazione di vuoto normativo, da sanare urgentemente, rispetto all’obbligo di adeguamento sismico e attribuendo chiaramente le responsabilità tra i diversi livelli”. E’ quanto afferma Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale della Scuola di Cittadinanzattiva, in merito alla sentenza della Cassazione che ha accolto il ricorso della Procura di Grosseto contro il Sindaco di Roccastrada indagato per omissione d’atti di ufficio per non aver chiuso il plesso scolastico di Ribolla “nonostante dal certificato idi idoneità statica ne emergesse la non idoneità sismica (…) in quanto il rischio sismico era risultato pari a 0,985”.

Il Punto


News

Sacchetti ortofrutta: 20 domande e risposte per capire come funziona

La questione dei sacchetti per l’ortofrutta, che dal 1° gennaio 2018 devono essere compostabili e i supermercati devono far pagare al consumatore, ha occupato molto spazio nei giornali e anche nei social, ed è diventata oggetto di dibattito politico. La vicenda è stata caratterizzata dalla totale assenza delle istituzioni che non hanno diramato comunicati se non per confondere le idee (come la dichiarazione sulla possibilità di usare sacchetti portati da casa). Anche i supermercati hanno la loro parte di responsabilità, visto che non hanno informato i consumatori con un adeguato anticipo, anche se la questione è nota da 5 mesi.

Una buona notizia per chi ha un prestito da pagare

Nei giorni scorsi è stata prorogata la possibilità di sospendere il pagamento delle rate in caso di difficoltà economiche. Si tratta dell’Accordo per la sospensione del credito alle famiglie, la misura promossa da banche e associazioni dei consumatori per aiutare chi è in difficoltà col pagamento delle rate.

Esonero canone Rai 2018: invio modulo entro il 31 gennaio

"I cittadini intestatari di un’utenza elettrica e di una televisione, per non pagare il canone Rai 2018 devono inviare all’Agenzia delle entrate il modulo entro il 31 gennaio, al fine di ottenere l’esonero del pagamento del canone in bolletta per l’intero anno. Ai fini di disdetta canone Rai, occorre presentare all’Entrate la dichiarazione di non detenzione tv per posta, di persona o online, entro il 31 gennaio perché solo in questo modo si potrà acquisire l’esenzione per l’intero anno.

“Scusate dobbiamo atterrare in Martinica”, l’odissea del volo Air France

Vorrei farti la cronaca di quanto abbiamo vissuto col volo (AF483) che doveva portarci da Lima a Parigi il 7 gennaio per arrivare nella capitale francese l’8 gennaio. Il volo, partito in orario, dopo 7 ore di viaggio per un problema tecnico deve essere dirottato a Fort de France in Martinica, dove ci spiegano alcuni tecnici lavoreranno sul problema, costituito da una perdita di ossigeno. Leggi tutto...

News

Riforma Ordinamento penitenziario, meno carcere e più pene alternative

Sulla scia del lavoro degli Stati generali sull’esecuzione della pena istituiti dal ministro Orlando – che e conclusisi a maggio del 2016, il 22 dicembre scorso il Consiglio dei ministri ha approvato i decreti attuativi della riforma dell’ordinamento penitenziario presentata dal Ministro della Giustizia. Ora manca solo il parere delle Commissioni Giustizia di Camera e Senato che hanno a disposizione quarantacinque giorni per esprimere un parere sulla conformità dei decreti alla legge delega: solo così l’ordinamento penitenziario del 1975 sarà finalmente aggiornato, una grande operazione di “restyling”, anche culturale, volta a superare un sistema che identifica la sanzione penale con la reclusione.

Vitalizi: stop ai tagli e aumenti in vista

Con il nuovo anno si brinda a Montecitorio: approfittando della fine della legislatura i parlamentari hanno abbattuto il tetto massimo degli stipendi dei dipendenti di Camera e Senato, cancellando di fatto un provvedimento - quello del 2014 - che aveva prodotto un risparmio di ben 23,4 milioni di euro ogni anno. Ma la pioggia di ricorsi (oltre mille) che ha inondato la Commissione giurisdizionale interna ha fatto sì che si tornasse all’antico.

News

Cinture di sicurezza anche sugli scuolabus: firma la petizione!

L'ultimo incidente, in ordine di tempo, è accaduto nel Mantovano solo pochi giorni fa: uno scuolabus è finito fuori strada, provocando il ferimento di 30 fra alunni, autista e insegnanti. Da qui una petizione online, rivolta al Ministero dei Trasporti e al MIUR, che chiede l'obbligatorietà delle cinture di sicurezza per i bambini che viaggiano sui bus scolastici.

Se non paghi la mensa scolastica il Comune ti blocca l'auto

E' una decisione presa dal Comune di Ladispoli che, vista l'evasione di 250 mila euro, ha deciso di ricorrere alle maniere forti e di prevedere il blocco dell'auto di quei genitori che non pagano la retta della mensa scolastica dei figli. La situazione è divenuta intollerabile, molte famiglie pur potendo pagare si rifiutano di farlo. I controlli saranno fatti a tappeto per scovare gli evasori e procedere con le sanzioni.

Al Majorana di Brindisi la campanella suonerà alle 10

Dal prossimo anno all'Istituto Majorana di Brindisi parte la sperimentazione dell'ingresso per gli studenti alle ore 10, così si migliorerà il sonno e soprattutto l'apprendimento. Dagli studi effettuati in altri Paesi europei l'ingresso a scuola in tarda mattinata pare migliori l'apprendimento, secondo gli studiosi infatti vi è una stretta relazione tra la qualità e la quantità del sonno e la capacità di imparare, l'orario di ingresso pare sia decisivo e incidere molto sulla performance dei ragazzi.

Iscrizioni a scuola: dal 9 gennaio è possibile registrarsi

Dal 9 gennaio è possibile registrarsi sul sito del Ministero dell'Istruzione per l'iscrizione a elementari, medie e superiori. dal 16 gennaio al 6 febbraio partiranno le iscrizioni vere e proprie. Si potranno indicare fino a tre scuole di proprio gradimento. Ogni scuola viene identificata da un codice, chiamato “codice scuola”. Se non si conosce il codice si può fare una ricerca sul sito Scuola in Chiaro, o richiederlo direttamente alle scuole.

News

Aumento del 17% dei trapianti di organi grazie al piano d'azione dell'UE

Una relazione pubblicata dalla Commissione Europea evidenzia un importante incremento delle donazioni di organi e dei trapianti nell'UE durante il piano d'azione 2009-2015. Fra gli altri successi, il piano d'azione si è tradotto nella nomina dei coordinatori locali per le donazioni da donatori deceduti e all'istituzione dei registri per monitorare lo stato di salute dei donatori in vita. La Commissione e le autorità nazionali continuano a sfruttare questo impulso, grazie alle azioni finanziate dall'UE, in particolare relativamente alla sensibilizzazione e al miglioramento delle opzioni di trapianto.

Cittadinanzattiva, via Cereate 6 - 00183 Roma - Tel 06 367181 Fax 06 36718333

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.