Notizie

consumo elettronici programmati per non durare

Si chiama obsolescenza programmata il fenomeno che negli ultimi anni sta riguardando beni di consumo elettronici che invece di durare correttamente il più a lungo possibile, cessano di funzionare a distanza di poco tempo dall’acquisto, non a causa dell’usura del bene, bensì per una programmazione della durata del prodotto in sé. In pratica, invece di puntare alla qualità e all’efficienza del prodotto tecnologico, le aziende lo programmano per farlo funzionare fino a... un tempo stabilito.

Attivo un nuovo sportello di Cittadinanzattiva presso l'Ufficio relazione con il pubblico del Comune di Ascoli Piceno

I volontari sono a completa disposizione di chiunque voglia segnalare eventuali disagi, disorganizzazioni o disfunzioni riscontrate in città. Dalla salute all’istruzione, dalla viabilità ai rifiuti.

Ryanair bagaglio a mano

Ryanair, cambia tutto: da lunedì 15 gennaio, infatti, entrano in vigore le nuove regole per il bagaglio a mano. Per portare a bordo una borsetta da donna, un portacomputer o uno zaino (di 35x20x20 cm) e il trolley o la valigia (55x40x20 cm) come accade finora bisognerà infatti acquistare un pacchetto Premium (a 5 euro se preso insieme al biglietto, a 6 in seguito). In caso contrario si potrà portare in cabina soltanto una borsa più piccola, mentre quella più grande verrà imbarcata in stiva gratuitamente dopo averlo registrato al gate. All'arrivo potrà essere ritirato al nastro trasportatore .

Sacchetti Bio

"Il 1 gennaio 2018 è entrato in vigore l’articolo 9-bis della legge di conversione 123/2017 che obbliga i supermercati e i punti vendita ad utilizzare sacchetti ortofrutta biodegradabili, da impiegare anche per tutti i prodotti serviti al banco, come carne, pesce e gastronomia. I sacchetti – dice il provvedimento – devono essere distribuiti a pagamento, e il prezzo va riportato sullo scontrino. Fino a pochi giorni fa il prezzo delle nuove buste biodegradabili era un mistero e nessuna catena di supermercati si era sbilanciata.

carta famiglia 2018

"Carta famiglia 2018": è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 9 gennaio 2018 il decreto attuativo del bonus per le famiglie numerose introdotto dalla Legge di Stabilità 2016 e rimasto fino ad oggi inattuato. Un’attesa durata ben due anni rispetto alla data prevista; oggi arrivano finalmente le istruzioni necessarie su requisiti di reddito e del nucleo familiare per richiedere la carta della famiglia nel 2018.

WinterSchool2018C 642x360

“Il tema del regionalismo e di una maggiore autonomia gestionale regionale, già importante per ciò che concerne la sanità, diventa insieme al finanziamento del SSN, il tema principale degli ultimi mesi.

Come si dovrebbero ulteriormente attrezzare le regioni, quale il confine tra politica e tecnocrazia, e quali competenze debbano appartenere al governo centrale per favorire una omogeneizzazione dell’offerta a livello nazionale, e se la conferenza stato-regioni continui ad essere il collante tra le due realtà, questi sono gli interrogativi posti alla Winter School 2018 di Motore Sanità”, l’evento dal titolo “L’agenda sul futuro della Sanità italiana” che si terrà a Como il 25 26 e 27 gennaio prossimo a partire dalle 14:30, presso l’Hotel Metropole Suisse in piazza Cavour 19.

tuchegenitotisei

Fare il genitore è senza dubbio il lavoro più diffcile che esista. A far riflettere sulla crescita e lo sviluppo dei figli arriva il libro di Patrizia Pasquini dal titolo: "Tempo lineare: Osservare, Conoscere, Aiutare i bambini e i genitori" . Un testo che parla del rapporto tra adulti e bambini, della famiglia e dell'educazione della prima infanzia.

PONedificiscolastici

Il Miur sollecita gli Enti Locali ad aggiornare i dati relativi agli edifici scolastici all'interno dell'Anagrafe dell'edilizia scolastica in vista del bando PON relativo alla messa in sicurezza e riqualifica delle strutture.

migranti efakenews

Quando si parla di salute e migranti il rischio di incorrere in bufale informative è molto alto. Si tratta di vere e proprie notizie false, alimentate soprattutto dalla paura che l'accoglienza dei migranti possa rappresentare una minaccia del proprio status quo, considerato anche che la medicina, in quanto scienza complessa, non sempre riesce a comunicare i dati con efficacia, per quanto pubblici e facilmente accessibili e verificabili.

migranti ventimiglia

Il 24 agosto 2016 quaranta cittadini sudanesi, fermati dalla polizia a Ventimiglia, vennero espulsi e rimpatriati e furono oggetto di una vera e propria retata a Ventimiglia. Alcuni furono trasportati in condizioni disumane e poi rinchiusi illegittimamente nell’hotspot di Taranto. Quindi vi fu il tentativo di rimpatriarli tutti e solo alcuni cittadini sudanesi che in quell'agosto riuscirono a sfuggire al rimpatrio, hanno poi ottenuto il riconoscimento della protezione internazionale in Italia in quanto soggetti a persecuzioni e discriminazioni nel Paese da cui provenivano.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.