Whatsapp 5

Chiuse due istruttorie avviate a ottobre 2016 da Antitrust -l ’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato - nei confronti di WhatsApp Inc. per presunte violazioni del Codice del Consumo.

Nella prima istruttoria l’Autorità, con una sanzione di 3 milioni di euro, ha accertato che WhatsApp Inc. ha indotto gli utenti di WApp Messenger ad accettare integralmente i nuovi Termini di Utilizzo, e in particolare la condivisione dei propri dati con Facebook, facendo loro credere che in caso di mancata accettazione da parte degli utenti, sarebbe stato impossibile proseguire continuare a utilizzare l’applicazione.

La seconda istruttoria, avviata sempre nei confronti di WhatsApp Inc., per presunta vessatorietà di alcune clausole contrattuali, si è conclusa con l’accertamento della vessatorietà di alcune disposizioni che prevedono, ad esempio, esclusioni e limitazioni di responsabilità in capo a WhatsApp molto ampie; il diritto generico esercitabile da WhatsApp di risolvere il contratto/recedere in qualsiasi momento e per qualsiasi motivo e non consentire più all’utente l’accesso/utilizzo dei servizi, senza prevedere un analogo diritto per il consumatore. Cittadinanzattiva ha dato il proprio contributo, con delle osservazioni specifiche, in particolare alla consultazione CV 154 dell' Antitrust.

Approfondisci

Scarica il procedimento CV154 
Scarica l'estratto CV154 
Scarica il procedimento PS10601 

Metà campana metà romana, poliedrica, e alla continua ricerca del bello nella fotografia e nell’arte attraverso i suoi quadri. Da 10 anni impegnata in Cittadinanzattiva, sempre in difesa e a tutela dei cittadini, in particolare per l’area consumatori e le politiche della conciliazione. Il suo motto è ”Il mondo non è di chi si alza presto la mattina, ma di chi si alza felice di iniziare una nuova giornata

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.