Siamo al primo giro di boa del “nuovo” Canone Rai ed ecco che i cittadini che non detengono un apparecchio televisivo sono nuovamente chiamati a comunicarlo all’Agenzia delle Entrate nel termine massimo del 31 gennaio 2017 o in via telematica.
Per evitare di richiedere il rimborso della prima rata, addebitata già dal mese di gennaio, è consigliabile anticipare la presentazione della dichiarazione prima della fine di dicembre, in particolare entro il 20 dicembre nel caso in cui la dichiarazione venga presentata per posta.


Il modello può essere presentato facilmente attraverso un’applicazione web reperibile al seguente link dell’ Agenzia delle Entrate  o inviando il modello di dichiarazione sostitutiva relativa al canone di abbonamento alla televisione per uso privato, corredato da un valido documento di riconoscimento  per posta raccomandata, senza busta, al seguente indirizzo: Agenzia delle Entrate Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti tv – Casella Postale 22 – 10121 Torino.
Essendo la valenza della dichiarazione annuale è necessario presentarla ogni anno, quindi anche coloro i quali hanno dichiarato di non detenere alcun apparecchio lo scorso maggio sono inviatati a ripresentare la richiesta, qualora sussistano ancora i requisiti.
Ricordiamo che per ogni informazione, assistenza o segnalazione è attivo il numero verde 800 821614, gli sportelli on-line e gli sportelli territoriali del progetto "Luce sul canone" realizzato da Cittadinanzattiva, Federazione Confconsumatori – ACP e Movimento Consumatori e finanziato dal Ministero dello Sviluppo  Economico.
Approfondisci

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.