“Partirà nei prossimi giorni il progetto “Rilevazione Civica Dimissioni Protette”, realizzato da Cittadinanzattiva della Lombardia e promosso dall’ATS della Brianza, la Conferenza dei Sindaci dell’ATS e Regione Lombardia. Il piano di lavoro è stato presentato venerdì 5 maggio presso l’ATS della Brianza a Monza. L’incontro ha visto anche la partecipazione dell’Assessore regionale al Welfare Giulio Gallera, molto interessato a promuovere quest’iniziativa, oltre al Presidente del Consiglio di rappresentanza dei Sindaci Maria Antonia Molteni, alle 3 ASST di Lecco, Monza e Vimercate e altre strutture sanitarie e sociosanitarie coinvolte.

Con il progetto s’intende indagare/rilevare la qualità del percorso delle dimissioni protette così come “vissuto” dalle persone direttamente interessate. La dimissione protetta è l’accompagnamento del paziente non autosufficiente, in particolare anziano o disabile, nel delicato passaggio dal ricovero ospedaliero al rientro al domicilio, o altro contesto di cura.

La finalità è contribuire al miglioramento della qualità del servizio di dimissioni, per arrivare alla garanzia di continuità nella presa in carico del paziente, grazie alla partecipazione dei cittadini; gli obiettivi principali sono favorire la partecipazione civica nella valutazione e rilevare bisogni e buone pratiche. “

Leggi il resto della notizia sulle pagine del sito web ATS-Brianza e Regione Lombardia.

Salvatore Zuccarello
Siciliano, classe ’81, si laurea a Roma in Comunicazione. Dal 2008 in Cittadinanzattiva, si occupa settimanalmente della newsletter.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.