La Commissione europea ha comminato un'ammenda complessiva di quasi 27 milioni di euro a Automotive Lighting e Hella per la loro partecipazione ad un accordo di cartello, insieme all'azienda Valeo, nella produzione di impianti di illuminazione dei veicoli in violazione delle norme antitrust dell'UE. Valeo, invece, non è stata sanzionata avendo rivelato alla Commissione l'esistenza dell'accordo illegale tra le società.

Tutte le imprese hanno comunque ammesso la loro partecipazione al cartello e hanno accettato la procedura di transazione.
Secondo quanto emerso dall'indagine della Commissione, per oltre tre anni, i produttori si sarebbero accordati per mantenere i prezzi sopra un certo livello, coordinando aumenti e condizioni di rifornimento dei pezzi di ricambio.

Per maggiori informazioni, clicca qui 

Classe ’87, di origine campana. Laurea in lingue e letterature straniere e master in marketing e strategia digitale. Appassionata di viaggi, libri e (buona) cucina, a Cittadinanzattiva lavora nella rete europea, Active Citizenship Network.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.