estintore vvf sicurezza

La Commissione ha avviato una nuova iniziativa per promuovere la salute e la sicurezza sul lavoro in Unione Europea. Infatti, nonostante il numero di morti bianche sia significativamente calato dal 2008 ad oggi (circa il 25%), si stima che quasi 160.000 cittadini europei muoiano ogni anno per malattie collegate al proprio lavoro.

Il piano di azione della Commissione per i prossimi anni prevede, pertanto, di portare avanti il proprio impegno per un costante miglioramento della salute e della sicurezza sul lavoro, attraverso tre azioni chiave: la prima interviene sul problema dei tumori professionali (che in Europa riguarda circa 4 milioni di lavoratori), definendo i limiti di esposizione ed aggiungendo alla lista delle 13 sostanze chimiche cancerogene per i lavoratori altri 7 prodotti chimici.
In secondo luogo, la Commissione punta ad aiutare le piccole e microimprese, spesso più riluttanti a rispettare le norme su sicurezza e salute dei lavoratori, ad applicare le regole in materia di salute e sicurezza grazie ad una guida pratica che agevola e rende più efficace la loro valutazione dei rischi.
Infine, l'auspicio della Commissione è quello di migliorare la collaborazione con gli Stati membri e le parti sociali per eliminare o aggiornare le norme obsolete entro i prossimi due anni, allo scopo di semplificare e ridurre le procedure burocratiche, continuando al contempo a tutelare i lavoratori.

Per maggiori informazioni, clicca qui .

Classe ’87, di origine campana. Mi sono laureata in lingue e letterature straniere e sto per terminare un master in marketing e strategia digitale. Adoro viaggiare e conoscere nuove culture, persone e stili di vita. Ho studiato e lavorato all’estero per periodi più o meno lunghi e non mi stanco mai di programmare la prossima meta. Sto svolgendo un tirocinio per la rete europea di Cittadinanzattiva, Active Citizenship Network. “Viaggiare è camminare verso l'orizzonte, incontrare l'altro, conoscere, scoprire e tornare più ricchi di quando si era iniziato il cammino”. (Luis Sepúlveda)

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.