tribunalegiustizia

Sono ripresi in settimana i lavori  in Commissione Giustizia del Senato per l'esame del disegno di legge sulla riforma della giustizia, che prevede la soppressione del Tribunale per i Minorenni. Il 14 febbraio, la Commissione ha iniziato la discussione del Ddl 2284 (adottato come testo base) e della valanga di emendamenti che sono stati presentati.

Sul tema si sono schierati moltissime autorevoli figure, a cominciare dalla Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza e molte associazioni della società civile che evidenziano un rischio elevato per la  perdita secca di specializzazione, poiché la riforma prevede la soppressione delle sezioni specializzate riportando la materia minorile nell’alveo della giurisdizione ordinaria. L'unica voce a difesa del disegno di legge è quella di AIAF - Associazione Italiana Avvocati per la Famiglia e i Minori, che nei giorni scorsi ha definito come del tutto prive di fondamento le conseguenze prospettate e paventate dal Garante. Continua a leggere su www.vita.it

Valentina Ceccarelli
Classe '78, romana e romanista doc. Laureata in Giurisprudenza, è a Cittadinanzattiva dal 2009. Impegnata nella tutela dei diritti dei cittadini, è consulente del Pit Unico e si occupa delle tematiche di Giustizia per la newsletter. Appassionata di libri, cucina e danza orientale, è convinta che il mondo non si possa cambiare restando seduti.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.