Salute

selfcare antoniogaudioso

Il 16 gennaio Antonio Gaudioso, Segretario generale di Cittadinanzattiva, sarà presente all'evento di Federchimica Assosalute,"Farmaci di automedicazione: responsabilità e consapevolezza per la salute del sistema",sul tema nello specifico "La cultura della salute per i cittadini del futuro".

Venerdì 23 dicembre 2016, antivigilia di Natale, una delegazione di stopOPG è tornata a visitare l’OPG di Montelupo Fiorentino.
L’autorizzazione dal Dipartimento per l’Amministrazione Penitenziaria DAP è arrivata solo pochi minuti prima dell’ingresso. Inoltre, da segnalare negativamente è la scelta del DAP che ha negato l’ingresso in OPG ai giornalisti, con i quali l’incontro si è svolto nella sala colloqui.
E’ stata un’occasione importante, per incontrare le persone internate e gli operatori, con la direttrice Antonella Tuoni, nella quale abbiamo confermato l’impegno del nostro Comitato per la chiusura definitiva degli OPG, che deve avvenire rispondendo ai bisogni di cura dei pazienti e ai diritti dei lavoratori della struttura. Importante è anche si discuta e si decida finalmente sul destino della struttura.

sanita tdm a nola lesa dignita del malato

Aceti, Regione verifichi attivazione posti letto di osservazione breve intensiva

Roma, 9 gen. (AdnKronos Salute) - "E' inaccettabile vedere persone curate per terra sulle coperte. Più che una struttura del Servizio sanitario nazionale sembra un ospedale da campo. La dignità della persona e del malato è stata fortemente penalizzata, se non mancata del tutto nel percorso di cura e assistenza in questi due giorni". Così il coordinatore nazionale del Tribunale per i diritti del malato Cittadinanzattiva, Tonino Aceti, ha commentato all'Adnkronos Salute la situazione di sovraffollamento che si è creata tra sabato e domenica nel pronto soccorso dell'ospedale Santa Maria della Pietà di Nola, in cui i pazienti sono stati curati a terra per indisponibilità di barelle. Aceti ha ricordato che tra il 7 e l'8 gennaio l'afflusso al pronto soccorso è stato di "265 persone, di cui 30 ricoverate e 2 trasferite in altre strutture: in tutto 233 soccorse come visto nelle immagini". "Si sapeva che questo era un momento delicato per il picco influenzale e che sarebbe arrivato il freddo - ha sottolineato - Le strutture ospedaliere e la Regione Campania avrebbero dovuto pianificare una strategia di contrasto e gestione di un eventuale sovraffollamento. Il fatto che nessuno sembra se ne sia preoccupato, ci lascia perplessi e ci preoccupa molto". "Inoltre - ha aggiunto - chiediamo alla Regione e agli ispettori del ministero della Salute di verificare se in quella struttura i posti letto di osservazione breve intensiva fossero stati attivati e in che misura, se il personale era adeguato e se i 107 posti letto erano tutti sfruttati e utilizzati. Vogliamo sapere anche se la Regione Campania ha fatto controlli su tutte le strutture sanitarie del territorio rispetto alla loro capacità di gestire il sovraffollamento. Il pronto soccorso è un punto di riferimento per il cittadino e come tale va salvaguardato - ha concluso Aceti - rafforzando anche il ruolo di filtro della medicina di famiglia in modo da decongestionare gli ospedali".

0001

Cittadinanzattiva aderisce alla petizione, promossa da  Transparency International Italia, CENSIS, ISPE-Sanità e RiSSC, nell’ambito del progetto “Curiamo la corruzione”.

Tramite la petizione chiediamo al Ministro Beatrice Lorenzin e al Parlamento di promuovere una compiuta ed effettiva trasparenza e la massima integrità del settore sanitario, in particolare nell’ambito dei rapporti e delle modalità di interazione tra pubblico e privato.

Questa settimana, per la rubrica “Il PiT Salute risponde” (promossa da Cittadinanzattiva/Tribunale per i diritti del malato e Johnson & Johnson Medical SpA) si tratta un tema sanitario, basandoci sulle domande dei cittadini al PiT Salute: accesso e trasparenza. Alla apposita pagina del progetto “Rafforziamo la tutela!” trovi tutte le domande finora pubblicate e un link alle relative risposte fornite dal PiT Salute di Cittadinanzattiva.

ll 23 dicembre prossimo, antivigilia di Natale, una delegazione di stopOPG tornerà in visita all’OPG di Montelupo Fiorentino.
Sarà occasione per incontrare le persone internate e gli operatori, confermando l’impegno del Comitato per la chiusura definitiva dell’OPG, rispondendo ai bisogni di cura dei pazienti e ai diritti dei lavoratori della struttura.

Vaccino 1

L'assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera, durante la conferenza stampa di presentazione della campagna di informazione e sensibilizzazione sulle vaccinazioni, ha riferito: "Invierò personalmente una lettera a tutte le famiglie che verranno contattate da Regione Lombardia per le scadenze vaccinali, in cui spieghero' l'importanza di informarsi bene sull'argomento vaccini"

Contestualmente è stato predisposto un sito web, ma soprattutto un'app (di prossima pubblicazione) che aiuti i genitori a informarsi sui vaccini, tenendo anche un'agenda di tutti gli appuntamenti presi e da prendere a seconda dell'eta' dei bimbi.

Anche questa settimana vengono trattati due argomenti, per la rubrica “Il PiT Salute risponde” (creata da Cittadinanzattiva/Tribunale per i diritti del malato e Johnson & Johnson Medical SpA): il consenso informato e la ricetta elettronica.

Alla apposita pagina del progetto “Rafforziamo la tutela!” trovi tutte le domande finora pubblicate e un link alle relative risposte fornite dal PiT Salute di Cittadinanzattiva.

vaccini

L'italia è tra i Paesi meno virtuosi in tema di vaccinazioni, secondo i dati dell'Istituto Superiore di Sanità e del Ministero della Salute le coperture vaccinali per malattie come poliomelite, tetano, difterite ed epatite B oggi sono al di sotto del 95% considerata la soglia di sicurezza. Per morbillo, parotite e rosolia la soglia scende all'86%. Secondo la Società italiana Pediatria oltre 358.000 bambini non sono stati vaccinati negli ultimi 5 anni.

dispositivi medici evento

“In Italia ogni anno vengono eseguiti circa 90.000 impianti di pacemaker o defibrillatori che la ricerca clinica e tecnologica ha reso sempre più innovativi e con altissimi standard qualitativi in termini di efficacia, sicurezza e comfort per il paziente (correlato alle dimensioni molto ridotte).Tuttavia uno dei parametri che non sempre viene correttamente considerato e valorizzato è quello relativo alla loro longevità intesa come durata della loro batteria. A fronte del progressivo invecchiamento della popolazione è importante poter disporre di dispositivi più longevi, in quanto permettono di ridurre il numero delle sostituzioni e, contemporaneamente, il rischio di complicanze.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.