Con GeeTrips ogni scuola potrà costruire un'esperienza unica, scegliendo (per ora) tra oltre 450 proposte in 150 città e paesi diversi sparsi sul territorio italiano. Nel catalogo c'è un po' di tutto: dalle grandi realtà fino ai borghi più piccoli, dalle tradizionali visite ai musei ai percorsi naturalistici, dalla musica al teatro. Ma, poi, ci sono anche attività decisamente più 'alternative': lezioni di cucina, attività ludiche e sportive, escursioni in bici, progetti di edutainment non convenzionali. Tutte gestite da operatori locali. Ognuna con la propria scheda d'approfondimento che la illustra e la spiega nel dettaglio.

La gita scolastica può diventare così una esperienza più vicina alle esigenze della scuola e dei docenti e alle richieste degli studenti. 

Ma quali sono attualmente le tendenze? Innanzitutto, come rivela una indagine di Skuola.net, purtroppo nello scorso anno scolastico ben 2 studenti su 5 non sono riusciti a partire, a causa principalmente dell'indisponibilità ad accompagnarli dei docenti, spesso sotto organico o preoccupati dalla "gestione" degli studenti. Fra chi parte, le mete preferite sono, in Italia, Firenze (20,7%), Roma (12,5%), Torino (7%), Napoli (5,2%), Venezia (5,2) e Trieste; in Europa, Berlino (14,4%), seguita da Parigi (12,7%), Praga (10,5%), Madrid (7,2%) e Londra (6,6%).

Cerca il viaggio di istruzione per la tua scuola su GeeTrips

Aurora Avenoso
Lucana, classe '73, master in comunicazione e relazioni pubbliche. Il meglio lo sto imparando con i miei figli, Greta e Giacomo. Per Cittadinanzattiva mi occupo di ufficio stampa e comunicazione. "Non dubitare mai che un gruppo di cittadini coscienziosi ed impegnati possa cambiare il mondo. In verità è l'unica cosa che è sempre accaduta" (Margaret Mead)

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.