yeslogo

Cittadinanzattiva-Tribunale per i Diritti del Malato, insieme alle oltre 100 associazioni aderenti al Coordinamento nazionale delle Associazioni dei malati cronici lancia dopo mesi di preparazione #YeSLogo, un’iniziativa per donare al SSN non solo una sua immagine, attraverso un logo costruito dal basso, attraverso la partecipazione di cittadini, professionisti della salute e della creatività, ma anche una consapevolezza diffusa dell’importanza della cura di questo bene comune e del ruolo che tutti noi possiamo avere per difenderlo e valorizzarlo.

Come? A partire dalla prima cosa che vediamo quando entriamo in Ospedale o in un’ASL, o sulla ricetta del medico: il LOGO, ovvero il simbolo che dà identità e riconoscibilità al Servizio Sanitario Nazionale. Per fare questo pensiamo che sia imprescindibile il tuo contributo! Questa volta non chiediamo di raccontarci ciò che non va o non funziona bene cioè di eccesso di burocrazia, obsolescenza, attese, scarso rispetto dei tempi dei pazienti, sprechi, differenze territoriali, inappropriatezza,..

Chiediamo invece di dirci cosa rappresenta per te il Servizio Sanitario Nazionale, il suo valore.

Prova a pensare solo per un attimo se non ci fosse il Servizio Sanitario pubblico…poi vota le paroleche meglio ne descrivono il valore a tuo avviso.

Le parole che ti chiediamo di votare sono state pensate da cittadini, pazienti, professionisti della salute, giornalisti, creativi.

Le 10 parole più votate saranno il cuore del bando di concorso aperto a tutti i giovani creativi e professionisti per la realizzazione di un logo che rappresenti visivamente il valore del SSN.

Il bando di gara premierà il miglior logo che verrà poi donato al Servizio Sanitario Nazionale.

         Noi ci siamo, per tutelare i diritti ed i beni comuni. Il SSN è uno di questi. Tu ci sei insieme a noi?

Cosa aspetti?! Vota le tue parole, hai tempo fino al 14 luglio!

 

 

Classe '88, Roncionese fino al midollo, ho problemi con la L ma mi impegno costantemente per migliorare. Laurea in comunicazione d’impresa e master in marketing management. Adoro il mondo della pubblicità, in particolare la guerriglia e la new advertising. Ricatto le persone pur di fare una campagna on-line. “Chi smette di fare pubblicità per risparmiare soldi è come se fermasse l'orologio per risparmiare il tempo”. A Cittadinanzattiva lavoro nell'Ufficio Stampa e comunicazione.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.