Perché una Giornata europea dei diritti del malato?

I diritti dei pazienti stanno diventando una preoccupazione sempre maggiore delle istituzioni italiane ed europee e dei diversi stakeholder, specialmente in relazione allo sviluppo delle cure transfrontaliere e alla nuova Direttiva che garantisce ai pazienti la libertà di scegliere in quale stato curarsi.

 

Crediamo che celebrare una Giornata europea dei diritti del malato ogni anno nello stesso giorno, in tutti gli Stati membri, possa contribuire ampiamente al rafforzamento di tali diritti.

La Giornata, che annualmente si celebra il 18 aprile, nel 2013 si arricchisce di nuove iniziative che fra l’8  e il 16 maggio danno vita alla Settimana dei diritti.

Si tratta di iniziative di mobilitazione sul territorio con cui il Tribunale per i diritti del malato, attraverso una apertura straordinaria delle sedi locali, banchetti o incontri pubblici in piazze, ospedali, comuni, studi medici etc, ha l’obiettivo di raccogliere storie e segnalazioni dei cittadini e fare informazione sui loro diritti a partire dalla  Carta europea per i diritti del malato.

L'obiettivo è infatti proprio quello di diffondere la Carta europea presso l'opinione pubblica e accrescere la consapevolezza dei diversi attori del sistema sanitario per informare, discutere le strategie comuni, prendere impegni per migliorare lo stato e l'attuazione dei diritti dei pazienti in Europa.

Consulta l’elenco degli appuntamenti in tutta Italia

La Settimana dei diritti termina con la iniziativa europea della Giornata in programma a Bruxelles il 16 maggio.

Leggi il comunicato stampa

Per informazioni, contattare Carla Berliri: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Realizzato grazie al sostegno non condizionato di:
johnson johnson medical logo

Romana, classe '64, laurea in Scienze infermieristiche, in Cittadinanzattiva da quasi 20 anni. Ho contribuito alla nascita del Pit salute, dove ho lavorato per oltre 7 anni. Dal 2012 mi occupo di progetti e campagne di tutela per il Tribunale per i diritti del malato e da qualche tempo dei rapporti con le sedi territoriali del TDM. Mi piace lavorare con gli altri e mettere a disposizione le mie conoscenze . Ritengo la solidarietà, l'attenzione al prossimo ed il lavoro di squadra una carta vincente.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.