Comunicati

Cittadinanzattiva su dimissioni Bertolaso: il nostro Paese deve tutelare quello che funziona. Fondi adeguati per la Protezione civile a cominciare dalla sicurezza delle nostre scuole

"Se siamo nelle condizioni di veder andar via anche il vertice di una delle poche strutture che funzionano nel nostro Paese, come il Dipartimento della Protezione civile, siamo davvero messi male".

È quanto afferma Antonio Gaudioso, vice segretario generale di Cittadinanzattiva in riferimento alle annunciate dimissioni del sottosegretario Guido Bertolaso.
"Il Dipartimento della Protezione civile, ed in primis Bertolaso, hanno dimostrato di funzionare e amministrare bene anche quando sono stati chiamati in causa di fronte ad emergenze non propriamente di loro competenza. Bertolaso è uno dei pochi amministratori pubblici apprezzati dal Paese e ha dimostrato di agire nell’interesse dei cittadini. Come tale crediamo che il Governo debba impegnarsi per tutelarne l’operato".
"La scarsità di fondi denunciata dal sottosegretario – continua Gaudioso - ci allarma perché colpisce settori fondamentali per la sicurezza dei cittadini. Pensiamo in primo luogo ai fondi per la messa in sicurezza delle nostre scuole, ancora troppo scarsi vista la gravità della situazione, confermata anche oggi da un nuovo crollo in una scuola di Biella".

Cittadinanzattiva su treni pendolari e treni ad alta velocità: un disastro il nuovo orario
Una petizione on line per rimuovere i vertici di Trenitalia

Pochi treni ad alta velocità in cambio di tanti treni ad alto ritardo. Questi gli effetti dell'entrata in vigore del nuovo orario ferroviario di Trenitalia che fa acqua da tutte le parti: il 56% dei viaggiatori si lamenta per il ritardo, il 28% per gli alti costi e il 16% per la scarsa pulizia dei convogli.

Consultazioni Europee dei Cittadini sul Futuro dell’Europa – 2009
Un sito web per partecipare e costruire una nuove UE
http://www.consultazioni-europee-dei-cittadini.eu/

Il 3 dicembre scorso sono stati lanciati con una conferenza stampa a Bruxelles, e sono ora in piena attività, i 27 siti di discussione delle Consultazioni Europee dei Cittadini (CEC 2009).
Con questa operazione si vuole dare a tutti i cittadini europei l’opportunità di essere coinvolti nella discussione su come l’Ue possa costruire il nostro futuro sociale ed economico in un mondo globalizzato, coinvolgendoli in un dibattito on line su siti web nazionali.

Cittadinanzattiva sul 60° della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani: larghe fasce di popolazione, anche in Italia, vivono il loro mancato rispetto

Nel giorno del 60° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani - adottata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 10 dicembre 1948 – Cittadinanzattiva lancia un appello affinché questi diritti siano riconosciuti ed effettivamente tutelati anche all’interno del territorio nazionale.

Confermata la dirigenza uscente: Petrangolini segretario generale, Terzi Presidente "Ripartire dal territorio per rimettere al centro il cittadino e i suoi bisogni"

Si è concluso ieri a Roma il Terzo Congresso nazionale di Cittadinanzattiva dal titolo "trent'anni di diritti a tinte forti: la rivoluzione civica" con la proclamazione della Dirigenza nazionale della organizzazione. Eletta la nuova Direzione Nazionale, composta, oltre che dai 19 segretari regionali, da 30 delegati con una forte presenza territoriale.

Dossier sul welfare di Cittadinanzattiva - Dal 3 al 6 dicembre a Roma, il III Congresso Nazionale “trent'anni di diritti a tinte forti: la rivoluzione civica”

Un welfare che sta perdendo le sue caratteristiche di reale sostegno ai cittadini e alle famiglie, e che impone sempre di più il ricorso alla spesa privata, con molti rischi di esposizione all'impoverimento.
E' questa la fotografia che emerge dal lavoro prodotto da Cittadinanzattiva alla vigilia del III Congresso Nazionale, tenutosi  nei giorni scorsi a Roma.

Patologia riconosciuta in ritardo, costi per il cittadino pari a 1482 Euro al mese per farmaci, presidi, ausili e aiuti esterni. Le prime anticipazioni del Rapporto sulle malattie croniche del CNAMC-Cittadinanzattiva

Dossier rifiuti di Cittadinanzattiva: è caos anche nel caro bollette: +47% dal 2000 ad oggi. In Sicilia (280€) la spesa media annua più elevata, a Siracusa le tariffe più care d’Italia (400€). Nell’ultimo anno aumenti record a Pordenone e L’Aquila: +30%. “Le misure anticrisi del Governo ignorano la variabile impazzita delle tariffe locali”

Rifiuti a peso d’oro: a Siracusa, la spesa annua per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani ammonta a 400€, il quadruplo rispetto alla città meno cara d’Italia, Reggio Calabria (95€). Trieste e Livorno (309€) le città più care del Nord e del Centro.

VI Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole promossa da Cittadinanzattiva in 10.000 istituti. Un appello al Governo per un Piano quinquennale per la messa in sicurezza delle scuole

Un appello al Governo perché ripristini i fondi per la sicurezza delle scuole e realizzi un piano quinquennale per la messa in sicurezza degli edifici scolastici. È quanto ha chiesto oggi Cittadinanzattiva in occasione della VI Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole promossa dall’associazione, nell’ambito della campagna Impararesicuri.

25 novembre, Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole promossa da Cittadinanzattiva. Eventi ed attività in 10.000 scuole. A Roma appuntamento all’Istituto Galilei per "dipingere" la sicurezza

Il 25 novembre diecimila scuole partecipano alla VI Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole, promossa da Cittadinanzattiva: attività, eventi, manifestazioni in tutta Italia per promuovere la cultura della sicurezza e della salute tra i più giovani e richiamare l'attenzione delle istituzioni.

Condividi