Comunicati

Cittadinanzattiva su sciopero dei medici. No ai disagi dei cittadini per il mancato aumento delle buste paga dei medici

Cittadinanzattiva su caro mutui: penali più basse sul mancato pagamento delle rate dei mutui e una riduzione del tasso di interesse su quelli a tasso variabile

"Le banche italiane diano un segnale di responsabilità, venendo incontro alle esigenze di un numero crescente di cittadini e famiglie in difficoltà per pagare le rate mensili dei mutui".

A chiederlo è Giustino Trincia, vice segretario generale di Cittadinanzattiva, che invita le banche a dare segnali concreti come:

NASCE IL "GR CONSUMATORI" Il notiziario radiofonico sul sito www.concorrenzaediritti.it per informare i cittadini sulle liberalizzazioni

Assoutenti, Cittadinanzattiva, Confconsumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori hanno promosso un nuovo servizio d’informazione, nell’ambito del progetto "Più concorrenza più diritti", per far conoscere ai cittadini le norme, i vantaggi e le opportunità del pacchetto liberalizzazioni.

Sicurezza delle strutture scolastiche: il 27 settembre la presentazione a Roma dell’edizione 2007 di “Impararesicuri” di Cittadinanzattiva

Si terrà a Roma, il prossimo 27 settembre, la presentazione di "Impararesicuri 2007", la V edizione del Rapporto sulla sicurezza degli istituti scolastici realizzato da Cittadinanzattiva. La conferenza stampa si terrà presso la Sala Egea dell’Istituto dell’Enciclopedia italiana, Piazza dell’Enciclopedia 4, dalle ore 11 di giovedì 27 settembre.

Cittadinanzattiva su riforma elettorale: impedire il referendum sarebbe un ulteriore schiaffo ai cittadini e un favore all’antipolitica. Piuttosto, si discuta di primarie obbligatorie

"Impedire di votare per il referendum elettorale accordandosi nelle stanze di partito su una legge chiaramente proporzionale, e quindi lontanissima dalla volontà espressa dagli oltre 810.000 sottoscrittori dei quesiti, sarebbe un ulteriore schiaffo della politica alla volontà dei cittadini".

Cittadinanzattiva su blackout energia: no allo scaricabarile delle responsabilità tra Enel e Governo. Chiarezza nei confronti dei consumatori

"Nessuna strumentalizzazione a danno delle esigenze dei cittadini, bisogna finirla con lo squallido scaricabarile di questi giorni tra Governo e Enel in tema di blackout energetico".
Questo il commento del vice segretario generale di Cittadinanzattiva, Giustino Trincia.

Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato: il film di Moore ricorda il valore di una sanità per tutti, ma per il nostro SSN resta ancora da fare.

Cittadinanzattiva su dati Antitrust in tema di truffe ai consumatori: Inasprire le sanzioni unico deterrente alla pubblicità ingannevole. Le Tlc si confermano i servizi più odiati

"Il telefono? La tua croce": dalla telefonia il maggior numero di lamentele da parte dei consumatori alle prese con i servizi pubblici in Italia. Su 100 reclami, infatti, 47 riguardano le tlc, nel 2003 erano 14. Gli odierni dati resi noti dall’Antitrust non fanno che confermare quanto denunciato dalle oltre 6600 segnalazioni dei cittadini giunte nell’ultimo anno (gennaio-dicembre 2006) al PiT Servizi, il servizio di consulenza, informazione e tutela di Cittadinanzattiva nell’ambito dei servizi di pubblica utilità e P.A.

Cittadinanzattiva su crisi mutui subprime: cittadini spaventati e inconsapevoli delle possibili ricadute. Appello alle Istituzioni per garantire informazione chiara e certa per i risparmiatori

"La crisi dei mutui subprime pone l’urgenza agli Istituti di Garanzia, Consob e Banca d’Italia in primis, di garantire una informazione certa e chiara ai milioni di risparmiatori italiani spaventati dalle notizie provenienti dagli Usa e del tutto inconsapevoli delle possibili ricadute che la crisi può provocare". Nelle parole del vice segretario Giustino Trincia, l’appello di Cittadinanzattiva alle Istituzioni nazionali affinché si spendano in un’attività di informazione oltre che di vigilanza.

“Le Regioni pessimo esempio per i farmaci come per la benzina”. Cittadinanzattiva apprezza l’intervento dell’Antitrust per la liberalizzazione farmaci da banco e otc

"Anche sui farmaci, come sulla benzina le Regioni sono un pessimo esempio: gli ostacoli poste alla liberalizzazioni sono anacronistici e vanno a danno dei cittadini consumatori". afferma Giustino Trincia, vice segretario generale di Cittadinanzattiva. Per questo sosteniamo l’intervento dell’Antitrust sulla liberalizzazione dei farmaci da banco volto ad ampliare la possibilità di essere titolari dei nuovi esercizi anche per le società di farmacie, nonchè la possibilità di utilizzare denominazioni ed insegne per pubblicizzare gli stessi esercizi. Qualsiasi strumento volto a ridurre il prezzo dei farmaci da banco e di automedicazione e a dare le giuste opportunità e informazioni al cittadino - continua Trincia - non può che trovarci d’accordo, fermo restando le garanzie per la tutela della salute dei cittadini, che comunque non è messa in discussione dalla liberalizzazione. Il paventato aumento del consumo dei farmaci non c’è stato, mentre le farmacie continuano a praticare sconti inferiori a quelli dei supermercati ed i cittadini continuano a segnalarci difficoltà di accesso ai farmaci (72% delle segnalazioni giunte nell’ultimo anno al PIT Salute di Cittadinanzattiva), scarsa informazione (9%), problemi di distribuzione (8%).

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.