termosifoni consigli utili

Dal 15 ottobre nelle aree del territorio italiano ricomprese nella cosiddetta zona E è possibile accendere le caldaie, cosa che invece non è possibile in altre zone del Paese dove invece è necessario rispettare altre date appositamente scadenzate da una normativa di riferimento del 1993 che suddivide il bel Paese in 6 zone, dalla più calda alla più fredda. Dalla A alla F sono indicate tutte le fasce temporali per l’accensione dei riscaldamenti che possono andare dal primo dicembre al 15 marzo per le zone più calde, a una assenza di limitazione in quelle più fredde del nord Italia.

Al di là delle previsioni normative, mai come in questo momento storico, occorre interrogarsi sulla necessità di conciliare il consumo energetico della caldaia con un utilizzo responsabile in modo da generare consumo energetico consapevole e responsabile nel rispetto dell’ambiente. Proprio in quest’ottica l’Enea – Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile – ha di recente diffuso sul proprio sito web dedicato alla campagna nazionale per l’efficienza energetica, una vera e propria Guida ad un consumo energetico responsabile, improntato alla sostenibilità ambientale ed economica, dal titolo ” Comfort e risparmio con gli impianti di riscaldamento”.

Approfondisci

Metà campana metà romana, poliedrica, e alla continua ricerca del bello nella fotografia e nell’arte attraverso i suoi quadri. Da 10 anni impegnata in Cittadinanzattiva, sempre in difesa e a tutela dei cittadini, in particolare per l’area consumatori e le politiche della conciliazione. Il suo motto è ”Il mondo non è di chi si alza presto la mattina, ma di chi si alza felice di iniziare una nuova giornata

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.