Sempre più numerosi i reclami che giungono a Cittadinanzattiva sulle fatturazioni anomale da parte delle società energetiche che spesso portano al distacco della utenza, con tutti i disagi e le conseguenze che ne derivano per i consumatori.

Accogliamo con soddisfazione pertanto l'intervento dell'AEESI, l'Autorità per l'energia elettrica il gas e il servizio idrico, in merito al fenomeno delle fatturazioni anomale. L'intervento nello specifico estende i casi in cui viene considerata ‘anomala’ una bolletta e per i quali, in caso di mancata risposta al reclamo dell'utente, non può essere inoltrata la richiesta di sospensione della fornitura, e introduce al contempo l’obbligo per i venditori di fornire risposte più complete e trasparenti agli stessi reclami.

Queste le principali novità approvate dall’Autorità e in vigore dal prossimo 1° luglio per gli utenti di energia elettrica e gas con l’obiettivo di prevenire, con una completa informazione, il distacco del cliente in caso di problemi di fatturazione. Leggi il Comunicato stampa dell'Autorità per l'energia elettrica il gas e il servizio idrico

Metà campana metà romana, poliedrica, e alla continua ricerca del bello nella fotografia e nell’arte attraverso i suoi quadri. Da 10 anni impegnata in Cittadinanzattiva, sempre in difesa e a tutela dei cittadini, in particolare per l’area consumatori e le politiche della conciliazione. Il suo motto è ”Il mondo non è di chi si alza presto la mattina, ma di chi si alza felice di iniziare una nuova giornata

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.