Boez andiamo via

Dal 2 settembre, ogni sera in tv e in streaming, è in onda il racconto di un viaggio molto speciale, quello di sei ragazzi condannati e inseriti in uno speciale programma di esecuzione penale, ai quali viene offerta la possibilità di scontare la pena per i reati commessi compiendo un lungo viaggio lungo il percorso dell'antica Via Francigena del Sud, dal Lazio alla Puglia. "Boez - Andiamo via”, questo il titolo di questa mini serie televisiva, rappresenta un importante esperimento sociale nato con la collaborazione del Ministero della Giustizia, Dipartimento per la Giustizia Minorile e di Comunità.

In questa produzione televisiva, il viaggio dei ragazzi protagonisti rappresenta l’alternativa al carcere, come mezzo di recupero emotivo e sociale: più di 900 chilometri in 50 tappe, dalla capitale Roma alla località di Santa Maria di Leuca, in Puglia. Tappa dopo tappa, assistiti da una guida e da un'educatrice, i giovani raccontano le loro vite, i loro sogni, le loro aspirazioni: per loro percorrere i novecento chilometri di questo percorso sarà anche un modo per prendere definitivamente le distanze dal passato per andare incontro a un futuro migliore. Leggi di più

Valentina Ceccarelli
Classe '78, romana e romanista doc. Laureata in Giurisprudenza, è a Cittadinanzattiva dal 2009. Impegnata nella tutela dei diritti dei cittadini, è consulente del Pit Unico e si occupa delle tematiche di Giustizia per la newsletter. Appassionata di libri, cucina e danza orientale, è convinta che il mondo non si possa cambiare restando seduti.

Condividi

Potrebbe interessarti

Stai parlando con SUSI
Realizzato nell'ambito del progetto Consapevolmente consumatore, ugualmente cittadino, finanziato dal Ministero dello sviluppo economico (DM 7 febbraio 2018)

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.