In Francia la Ministra dell'Istruzione sta pensando ad un nuovo modello di scuola in cui favorire il "contagio" tra classi sociali diverse per migliorare l'integrazione e superare le scuole per i poveri e quelle per i ricchi.
Come? Cambiando i criteri di ammissione degli studenti alle medie e svincolandoli dalla base territoriale, per cui fino ad oggi ad ogni via di residenza corrisponde un istituto.

Il progetto partirà dal prossimo anno scolastico in 70 scuole che si sono offerte volontarie in 20 regioni: l'obiettivo è arrivare a «mischiare» gli studenti provenienti da famiglie di diversa estrazione economico-sociale in modo che venga rispettata la proporzione tra bambini più «avvantaggiati» e bambini provenienti da contesti difficili.
Approfondisci su Corriere.it

Aurora Avenoso
Lucana, classe '73, master in comunicazione e relazioni pubbliche. Il meglio lo sto imparando con i miei figli, Greta e Giacomo. Per Cittadinanzattiva mi occupo di ufficio stampa e comunicazione. "Non dubitare mai che un gruppo di cittadini coscienziosi ed impegnati possa cambiare il mondo. In verità è l'unica cosa che è sempre accaduta" (Margaret Mead)

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.