La società telefonica ha ostacolato l’esercizio del diritto di recesso e non ha fornito ai consumatori informazioni chiare, precise e dettagliate sulle modalità attraverso le quali poter richiedere la cessazione della fornitura di servizi di telefonia fissa o di navigazione in internet. Queste le contestazioni che l’Autorità Garante della concorrenza e del mercato ha mosso nei confronti di Teletu sanzionandola per 250 mila euro per pratica commerciale scorretta. Tra gennaio 2010 e gennaio 2012, TeleTu non avrebbe dato corso in maniera corretta e tempestiva alle numerose richieste di cessazione della fornitura dei servizi presentate dai consumatori. Approfondisci

Redazione Online
Siamo noi, quelli che ogni giorno scovano e scrivono forsennatamente notizie di diritti e partecipazione. Non solo le nostre, perché la cittadinanza attiva è bella perché è varia. Età media: 33 anni, provenienza disparata....

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.